Tanto di … Capello nella Michelin Rally Cup

0
Download PDF

Il pilota trentino è una delle piacevoli sorprese della prima fase della serie voluta dal costruttore di pneumatici francese. Quarantenne, corre da vent’anni, ed è uno dei fedelissimi al marchio Michelin. Al volante della piccola Suzuki Swift R1 ha fatto faville al Mille Miglia ed al Salento, ed è pronto a ripetersi al Lanterna del prossimo fine settimana.

Cappello_Mille MigliaBORGO VALSUGANA (TN) – Ha quarant’anni uno dei volti nuovi della Michelin Rally Cup. È trentino, ha iniziato a correre nel 1997 ed ha sfoderato due prestazioni maiuscole al Rally Mille Miglia, dove ha centrato il terzo posto di categoria, ed al Rally Salento, in cui ha conquistato il successo nella categoria della Michelin Rally Cup, che riunisce le vetture di Classe N2, R1A, R1B, RS2, RS3, N1, R1ANAZ, R1BNAZ, prendendone il comando nella Serie.

Cappello_SalentoLui è Marco Cappello, da Borgo Valsugana, in provincia di Trento, che commenta così il suo folgorante inizio stagione: “Quest’anno, finalmente sono riuscito ad imbastire un programma a livello nazionale. Ho scelto il Campionato CIR-WRC e la Michelin Rally Cup perché offrono un palcoscenico molto interessante, unito alla possibilità di accedere ai premi molto consistenti offerti dalla Michelin Rally Cup. È un notevole stimolo economico; se poi aggiungiamo anche la possibilità di raccogliere premi nella Suzuki Rally Cup si capisce che questo è il campionato tagliato apposta per un pilota gentleman”, sottolinea il pilota portacolori della Europa Service di Parma. “Anche nella scelta della vettura mi sono mosso facendo molta attenzione al rapporto costi-benefici. Ho scelto la Suzuki Swift preparata secondo le specifiche della Classe R1, perché è meno onerosa della versione N2 a livello di costo di preparazione e di gestione; inoltre è più affidabile, avendo il cambio di serie e mancando l’autobloccante. Come rovescio della medaglia c’è il fatto che la Swift R1 è meno prestazionale della vettura di Classe N2 con la quale dobbiamo confrontarci nella Michelin Rally Cup. Ma è molto divertente.” Fedelissimo delle coperture Michelin, con cui corre fin dagli esordi, Marco Cappello ha ottenuto in carriera delle notevoli soddisfazioni, conquistando il successo in Coppa Italia in Classe N2 nel 2004 e 2005 con la Citroën Saxo, oltre ad aver vinto la Classe N3 con una Renault Clio nella serie CSAI riservata alle Ronde nel 2011, bissando il successo di categoria, sempre con la Clio N3, nella Lombardia Rally Cup (unico non lombardo vincente) del 2012.

Cappello_Mille Miglia_7Conosco molto bene gli pneumatici Michelin perché ho cominciato ad usarli vent’anni fa quando ho iniziato a correre. E ne ho seguito tutte le evoluzioni. Quest’anno vi sono pneumatici strutturalmente nuovi che presentano un disegno diverso e soprattutto un profilo della spalla più squadrato, che implica un diverso comportamento della vettura in curva. Nessun problema, dopo un paio di prove speciali ho trovato il feeling giusto con queste coperture. Ed i risultati si sono visti. Ho chiuso terzo al Mille Miglia, preceduto solo da due Swift N2, più performanti, mentre al Salento sono riuscito a vincere la categoria. Una gran bella soddisfazione.

Cappello_Salento_podio_3Marco Cappello, affiancato da Simone Fabbian, si prepara adesso ad affrontare il terzo appuntamento della Michelin Rally Cup, il Rally della Lanterna in programma nell’entroterra genovese venerdì 5 e sabato 6 giugno. “I rally della Michelin Rally Cup sono in gran parte nuovi per me. Salvo il Rally della Marca ed il San Martino di Castrozza, che per me è la gara di casa, non ho mai disputato le altre gare. Il Lanterna è per me un’incognita, ma c’è la volontà di fare bene, ottenere il miglior risultato possibile, per mantenere se non addirittura migliorare la leadership di categoria nella Michelin Rally Cup. Penso che la conformazione delle prove speciali sia simile a quelle del Rally di Sanremo, gara che ho disputato tre anni fa. Soprattutto spero vi siano dei bei tratti in discesa, in modo da poter sopperire con la guida alla mancanza di potenza della mia Swift R1; mi dicono che ci sia una prova molto impegnativa, la Massimo Canevari, della lunghezza di oltre 25 chilometri. Al San Martino di Castrozza abbiamo la prova di Malene (anche se tutti gli anni cambia nome) che ha più o meno la stessa lunghezza ed è una delle speciali più impegnative del circuito rallistico italiano. E questa speciale l’ho già fatta più volte.

Cappello_Mille Miglia_9Attento e perfezionista, come i suoi piloti di riferimento Renato Travaglia ed il protagonista delle salite Christian Merli, Marco Cappello di solito cura personalmente le vetture con cui corre: “Ma per questa avventura ci siamo appoggiati all’Europa Corse. Con mio padre Francesco, rallista degli anni d’oro al volante della 124 Abarth, che mi ha trasmesso la passione per i rally, abbiamo preparato una Citroën Saxo ed una Honda Civic Racing Start con le quali cerco di disputare qualche salita. Mi piacerebbe riuscire a correre di più, affrontare gare più impegnative, come quelle del Campionato Italiano Rally. Purtroppo con il mio lavoro (Marco Cappello è funzionario vendite dell’Aragno, azienda appartenente al Gruppo Maratti che opera nel settore delle ceramiche) ho poca elasticità di ferie, che dovrebbero essere concentrate nel mese di agosto. Mi piacerebbe tanto riuscire a fare il CIR con una vettura di Classe R2 o R3; ma è un sogno difficile da realizzare. Ma disputare il CIR-WRC e la Coppa Michelin è già un bell’impegno e si affrontano gare molto belle, impegnative e ben strutturate. È per questo che punto ad un bel risultato nella serie. A cominciare proprio dal prossimo Rally della Lanterna.

Classifica della Michelin Rally Cup (dopo il Rally del Salento, seconda gara) Raggruppamento N2, R1A, R1B, RS2, RS3, N1, R1ANAZ, R1BNAZ: 1. Marco Cappello, 50; 2. Corrado Peloso, 35; 3. Paolo Amorisco, punti, 30; 4. Moreno Cambiaghi e Gianluca Saresera, 23; 6. Michele Modugno, 20; 7. Davide Cagni, 16; 8. Roberto Mollo, 13; 9. Nicola Angilletta, 10.

La Michelin Rally Cup 2015 si svolgerà sulla distanza di sei gare divise in due gironi. Per rendere avvincente il challenge fino all’ultima gara saranno presi in considerazione i due migliori risultati per ogni “tour”. La Michelin Rally Cup è stata lanciata; ora la parola passa al ruggito dei motori.

Rally Tour 1
29 marzo 2015 Rally Mille Miglia
17 maggio 2015 49° Rally del Salento
7 giugno 2015 31° Rally della Lanterna

Rally Tour 2
21 giugno 2015 32° Rally della Marca
29 settembre 2015 35° Rally Internazionale San Martino di Castrozza e Primiero
18 ottobre 2015 34° Rally Trofeo ACI Como

Galleria

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.