Trionfo di Giarolo, Cerri e Gallo nel Campionato Italiano Rallycross a Maggiora

0
Download PDF

L’appuntamento passerà alla storia come prima gara di Campionato Italiano della specialità

0328_Maggiora_Vercelli Cerri (Custom)MAGGIORA (NO) – Il 27 e 28 marzo, giorni di Pasqua e Pasquetta, all’autodromo Pragiarolo di Maggiora ha preso il via il Campionato Italiano Rallycross, il primo della storia istituito da Aci Sport dopo che, lo scorso anno, lo Sport Club Maggiora ha creduto in questa disciplina adattando il proprio impianto e creando un primo trofeo sperimentale. È forse mancato il pubblico delle grandi occasioni, complice un meteo non troppo clemente, ma gli appassionati presenti hanno comunque potuto godersi uno spettacolo di prim’ordine, grazie anche ad un format di gara molto veloce e dinamico che, fino alla bandiera a scacchi, lascia il tutto nella più totale incertezza.

Nelle Supercars, classe regina del rallycross, la vittoria è andata al veneto Christian Giarolo su Ford Focus Mk1 che, già proiettato verso una stagione internazionale, ha comunque faticato più del previsto a regolare la concorrenza. Certamente la sua vittoria è stata agevolata dai problemi accusati in finale da Ivan Carmellino, il valsesiano campione di neve-ghiaccio che ha condotto una gara in crescendo fino alla conquista dell’holeshot, prima di essere costretto a rallentare per la rottura del differenziale della sua Fiat Grande Punto. Secondo posto per l’ossolano Stefano Serini e terza piazza per il biellese Luca Prina Mello, favorito dal ritiro di Luigi Cortellazzi dopo uno sfortunato impatto con il muro di protezione a bordo pista.

A sorpresa in Super1600 Stefano Cerri, ex-campione italiano di autocross al debutto sul misto terra-asfalto, sempre più in confidenza con la pista per lui nuova, ha portato al successo la sua Citroën Saxo. Meno bene è andata a Max Vercelli, secondo al traguardo, passato dai kart cross alle vetture al volante della Renault Clio mk4 preparata dalla Tedak Racing di Reggio Emilia; la gara bagnata ha forse complicato i piani di successo del valsesiano, ma l’enorme potenziale mostrato è senza dubbio confortante, per lui e per il team, in vista del prosieguo di stagione. Terzo gradino del podio per un altro debuttante, il vigezzino Paolo Barbieri su Citroën C2.

Grande spettacolo, infine, tra i numerosissimi kart cross in pista. Tra i ventisei presenti, già dalle prime prove libere è emerso un nugolo di alcuni nomi che, grazie a prestazioni di livello superiore, hanno battagliato sin dalle heat di qualificazione per guadagnarsi la prima fila nella griglia della finale. Il successo ai punti e in gara è stato di Marcello Gallo, rivelazione dello scorso anno e chiamato ad una tanto difficile quanto abbordabile conferma, grazie ad una vettura al top e ad uno stile di guida pressoché privo di sbavature. Ottimo secondo il bresciano Gabriele Zoppetti e terzo posto per il quattordicenne vigezzino Gabriel Di Pietro, sempre più a suo agio in mezzo ad una nutrita, e talvolta più esperta, concorrenza. È rimasto ai piedi del podio Simone Firenze, masticando amaro ma fiducioso di poter recuperare durante le prossime gare, avendo dimostrato di aver preso da subito le misure sul suo nuovo kart cross.

Il prossimo appuntamento al Pragiarolo sarà la Fenera Race Cup, seconda prova di Coppa Piemonte Mountain Bike in programma il 24 aprile, mentre il rallycross sarà di nuovo protagonista il 30 aprile e 1 maggio con l’unica gara internazionale d’Italia, valida per campionato tricolore, trofeo CEZ e Rallycross Challenge Europe.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.