Trofeo Rally ACI Vicenza: la situazione dopo il Città di Bassano

0
Download PDF

Verdetti emessi per i rally storici con la vittoria assoluta di Costenaro e Zambiasi mentre per i moderni si spiana la strada per Battaglin e Pagliarini che si aggiudicano anche la vittoria assoluta del rally. Foto Matteo Pittarel

Vicenza, 30 settembre 2020 – Ci voleva il Rally Città di Bassano per vivacizzare la seconda edizione del Trofeo Rally ACI Vicenza che, nonostante la riduzione delle gare valide da cinque a tre, procede nella sua effettuazione arrivando ad emettere i primi verdetti finale per gli iscritti che corrono con le auto storiche.

Dopo la disputa del Lessinia di febbraio e dello Scorzè d’inizio agosto, il Bassano ha concluso il trofeo per le vetture del passato proclamando vincitori assoluti Giorgio Costenaro e Lucia Zambiasi su Lancia Stratos; il duo del Team Bassano ha centrato la vittoria di classe e 2° Raggruppamento incamerando un notevole bottino di punti, incrementato ulteriormente dal coefficiente 1.5 assegnato al rally. Nulla ha potuto il provvisorio leader tra i piloti, Gianluigi Baghin, che ha chiuso la Serie al secondo posto con l’Alfa Romeo Alfetta GTV ed ha preceduto Stefano Sbalchiero su Fiat 127 autore di un balzo notevole nella classifica che lo ha portato direttamente sul podio.

Doppi festeggiamenti per Lucia Zambiasi che, oltre al titolo tra i copiloti, si aggiudica anche la classifica femminile precedendo Natascia Freschi e nella classifica dei navigatori ha la meglio, con enorme vantaggio, su Matteo Valerio che fa sua la piazza d’onore per solo mezzo punto in più rispetto a Mirko Tinazzo terzo sul podio.

Le classifiche finali tengono conto dei risultati di coloro i quali hanno preso il via in almeno due gare.

 

Tra le auto moderne, il Città di Bassano è stato il secondo dei tre rally valevoli e per conoscere i nomi dei vincitori bisognerà attendere la disputa del Città di Schio a metà novembre che, grazie al coefficiente 1,5 potrà ancora rimescolare le carte. Nel frattempo Alessandro Battaglin e Selena Pagliarini hanno centrato il secondo successo stagionale, stavolta alla guida della Hyundai i20 WRC, ponendo una seria ipoteca sulla conquista della vittoria sia tra i piloti quanto tra i navigatori. Il pilota di Marostica conduce con 28 punti di vantaggio su Giovanni Toffano (Peugeot 207) e 32 su Andrea Dal Ponte (Skoda Fabia) ma, con 48 punti ancora in palio la matematica tiene in gioco almeno altri tre piloti. Tra i navigatori è ancora più ampio il margine di vantaggio della Pagliarini che, al momento, stacca Michael Savio di ben 39 lunghezze e di 43 Natascia Freschi terza nell’assoluta e seconda nella classifica femminile dove Gloria Maroso la segue ad un solo punto.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.