Tutti contro Rossetti al Taro

0
Download PDF

Primo nelle due ultime edizioni del Rally Internazionale del Taro, in questo fine settimana il friulano con la Škoda proverà a respingere gli assalti dei tanti che hanno accettato di sfidarlo sull’asfalto 

Bedonia, 5 giugno 2018 – Controllata la posta e registrate anche le ultime iscrizioni pervenute, alla Scuderia San Michele hanno di che essere piuttosto soddisfatti: all’ottantina di equipaggi che compongono l’elenco degli iscritti del Rally Internazionale del Taro si andrà ad aggiungere la trentina di quelli che ha scelto la versione light dell’appuntamento parmense. E non serve neppure il pallottoliere per avere la conferma che ancora una volta gli appassionati che trascorreranno questo fine settimana sulle strade dell’Appennino ligure-toscano si troveranno fra le mani una lista degli ammessi alla partenza da tripla cifra. Che era l’obiettivo nel mirino di Michele Tedaldi e dei suoi prodi per celebrare in modo adeguato l’edizione numero venticinque di una gara che, da sempre, coinvolge l’intera vallata del Taro.

L’uomo da battere sarà ancora una volta Luca Rossetti che dopo essersi esso tutti dietro nelle ultime due edizioni non potrà che non andare a caccia di un altro successo, anche per rafforzare la sua leadership nell’International Rally Cup, la prestigiosa serie sponsorizzata dalla Pirelli che, iniziata ad aprile con il Lirenas, dopo aver fatto tappa in Emilia proseguirà con il Rally del casentino e la Coppa Valtellina. A rendergli la vita dura ci proveranno in tanti, da Alessandro Re a Roberto Cresci, da Felice Re a Pierre Campana, da Paul Alerini a Fabio Federici, l’enfant du pays che corre assai poco, ma quando lo fa finisce sempre per lasciare il segno.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi