Un altro tris d’impegni per la Balletti Motorsport

0
Download PDF

Tour de Corse Historique, Rallylegend e Coppa Faro per una settimana di sfide ad alto livello che vedono all’opera 3 Porsche 911, la Subaru Legacy e la BMW M3

Nizza Monferrato (AT), 8 ottobre 2019Ancora una settimana intensa per la Balletti Motorsport che una volta di più, si divide con tre squadre di assistenza in altrettante manifestazioni in Italia e all’estero dove saranno all’opera cinque vetture preparate dal team di Carmelo e Mario Balletti.

Già in corso da oggi, il Tour de Corse Historique vede al via nella gara di regolarità a media la forte accoppiata Giorgio Schoen e Francesco Giammarino, nuovamente sulla Porsche 911 SC Gruppo 4 con la quale si candidano tra i pretendenti al successo nell’impegnativa gara che prevede ben cinque tappe. E a breve sarà in partenza anche la seconda equipe, quella che punterà verso la Repubblica di San Marino dove, da giovedì 10 a domenica 13 ottobre, si svolgerà il Rallylegend al quale la Balletti Motorsport partecipa con due vetture: la Subaru Legacy e la Porsche 911; sulla 4×4 giapponese si cimenterà un equipaggio giù utilizzatore con successo delle vetture di Nizza Monferrato, quello formato dall’ex Campione del Mondo di Gruppo N Gustavo Trelles con Jorge “Bicho” Del Buono alle note. Sulla posteriore tedesca, in versione SC/RS Gruppo 4 torna in gara dopo oltre un anno, il locale Giuliano Calzolari che tutti gli appassionati rivedranno con grande piacere all’opera sulle strade di casa; a navigarlo ci sarà Lorenzo Ercolani.

Sarà poi chiamata in causa la terza squadra di assistenza che a breve muoverà verso Pesaro dove, nelle giornate di sabato 12 e domenica 13, si correrà l’ultima cronoscalata valevole per il Campionato Italiano Velocità Auto Storiche: la Coppa Faro. Sull’asfalto della S.P. 44  Panoramica Adriatica saranno emessi i verdetti del Campionato che Giuliano Palmieri con la Porsche 911 RSR Gruppo 4, si giocherà in un’emozionante sfida finale che potrebbe regalargli una splendida doppietta dopo aver conquistato il titolo europeo alla Coppa del Chianti, gara che mise in bella evidenza anche la BMW M3 Gruppo A di Massimo Perotto, il quale nella salita marchigiana cerca la conferma di quanto fatto due settimane prima in Toscana.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy