Una giornata dedicata ai collezionisti a caccia dei modelli più esclusivi a due e quattro ruote Automotoretrò e Automotoracing tornano a Torino dal 31 gennaio al 3 febbraio 2019

0
Download PDF

Al Lingotto Fiere e all’Oval si preparano le due rassegne, organizzate da Bea Srl, dedicate al motorismo storico e al mondo delle corse e delle alte prestazioni

TORINO, 5 novembre 2018 – Ricomincia il conto alla rovescia per Automotoretrò e Automotoracing, le due rassegne dedicate al motorismo storico, al mondo delle corse e delle alte prestazioni organizzate da Bea srl, che dal 31 gennaio al 3 febbraio 2019 tornano al Lingotto Fiere e all’Oval di Torino, in via Nizza 294. Il giorno in più introdotto nella precedente edizione prende una connotazione tutta nuova: la giornata di giovedì, dalle 15 alle 20, sarà infatti dedicata alla stampa e ai collezionisti che vorranno approfittare delle prime ore d’apertura alla ricerca dei modelli più pregiati in vendita o dei pezzi più ricercati avendo così la possibilità di effettuare trattative riservate e un tour in anteprima tra gli stand.

Il primo appuntamento dell’anno all’insegna delle due e quattro ruote porterà in città appassionati, addetti ai lavori e piloti, per ammirare gioielli del passato, supercar e bolidi da competizione in un lungo fine settimana dedicato ai motori. Nell’anno in cui si festeggeranno i 70 di Abarth, i due saloni  che convivono in modo sinergico – giunti rispettivamente alla 37a e alla 10a edizione – ospiteranno migliaia di veicoli provenienti da tutto il mondo, un padiglione interamente riservato ad auto e moto messe in vendita da privati e commercianti, le consuete esposizioni dei più prestigiosi “pezzi” negli stand delle case costruttrici e dei numerosi club, il salone delle elaborazioni sportive ed estetiche Expo Tuning Torino, oltre a ricambi introvabili e modellini. L’adrenalina sarà ancora una volta protagonista nell’area esterna, dove anche quest’anno sarà allestita la grande pista: oltre 1.000 metri di chicane, curve a gomito e rettilinei su cui decine di piloti si sfideranno in dimostrazioni di drifting e di rally, derapate controllate ed evoluzioni motociclistiche.

“Auto e moto del passato sembrano non conoscere crisi – dichiara Beppe Gianoglio, organizzatore di Automotoretrò -: lo dimostrano il grande successo di pubblico della precedente edizione, che ha visto la partecipazione di oltre 67.000 visitatori, e le centinaia di trattative private andate a buon fine. Per sottolineare il forte legame tra passato e futuro del settore automotive, nel 2019, puntiamo ad arricchire ancora di più il già fitto programma con nuovi eventi, incontri e raduni, oltre a rafforzare la presenza di costruttori in veste ufficiale”.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy