Winners Rally Team: il Montecarlo accende il semaforo verde con Enrico Brazzoli  

0
Download PDF

MONTE-CARLO (Principato di Monaco) – Rispettando una tradizione che dura da alcuni anni la stagione di Winners Rally Team si apre con il Rallye di Monte-Carlo dove i colori della scuderia torinese sono rappresentati da Enrico Brazzoli (campione del Mondo WRC 2018 e vincitore della Coppa FIA 2019) affiancato da Maurizio Barone, che torna dopo due anni sul sedile di destra del driver cuneese.

Una gara di grandissimo impegno per il pilota saluzzese che sulle prove speciali dell’entroterra della Costa Azzurra fa il suo esordio sulla Škoda Fabia R5 curata dalla PA Racing. Brazzoli, nella gara monegasca, partirà con il numero 37 sulle portiere e inizierà la sua cavalcata all’assalto del Campionato del Mondo WRC3 e dovrà confrontarsi con altri dodici avversari scatenati, fra i quali due equipaggi ufficiali di Citroën Sport.

Per Brazzoli il Monte-Carlo è una gara molto conosciuta, essendo alla sua quinta partecipazione, ed è una gara in cui il portacolori di Winners Rally Team ha ottenuto ottimi risultati: nel 2018 vinse la Classe WRC3 e il successo monegasco rappresentò per Brazzoli-Beltrame il trampolino di lancio per partire alla conquista del titolo mondiale di categoria; così come lo scorso anno quando, affiancato da Manuel Fenoli, mise una pietra miliare nel suo percorso verso la conquista della Coppa FIA R-GT.

Macchina nuova, ma ritorno con Maurizio Barone, un navigatore con cui ho condiviso l’abitacolo per quasi trenta gare, fino al mondiale del 2017, con il quale ho un grande feeling. Confido inoltre nell’esperienza di un grande pilota come Alessandro Perico, titolare di P.A. Racing, per fare bene in gara e contrastare l’ondata di giovani scatenati che, come successe nell’edizione 2017, partiranno all’assalto delle prove speciali per conquistare la vittoria” ha commentato Enrico Brazzoli domenica 19 gennaio mentre si avviava verso Monte-Carlo per le verifiche sportive presso il locale Automobil Club.

 

L’88esima edizione del Rallye Monte-Carlo vede i concorrenti effettuare le ricognizioni delle prove speciali da lunedì 20 a mercoledì 22 gennaio, quando potranno effettuare lo shake down su un percorso di 3,5 km nei pressi di Gap a partire dalle ore 16.00. La giornata di martedì 21 gennaio è dedicata alle verifiche tecniche delle vetture concentrate presso il Liceo di Gap. E finalmente si arriva al momento della partenza che si svolgerà alle ore 17.00 di giovedì 23 gennaio nella piazza antistante il Casino di Monte-Carlo; per iniziare subito le ostilità alla luce dei fari su due classiche prove del Monte-Carlo nelle montagne alle spalle del Principato. Si prosegue venerdì con altre tre prove ripetute due volte, seguite da altre due ripetute nella giornata di sabato per tornare a Monte-Carlo per affrontare domenica mattina gli ultimi due passaggi sulle classiche La Bollene-Vesubie/Peira Cava (che sale sul mitico Turini) e La Cabanette-Col du Braus, prima si scendere a Monte-Carlo dove in Quai Albert I alle ore 15 di domenica 26 gennaio avverrà la cerimonia di premiazione per tutti i concorrenti che avranno concluso i 304 km di prove speciali.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.