XRace Sport cala il poker alla prima dell’IRCup

0
Download PDF

Osservato speciale sarà Antonio Rusce, alla sua seconda uscita con la Polo R5. Al via anche Rossi, Giovanelli e Battisti. Foto Massimo Bettiol

2 aprile 2019 – XRace Sport questo fine settimana cala il poker. Quattro equipaggi al 40° Rally Appennino Reggiano, una delle gare storiche italiane che quest’anno, a San Polo d’Enza, si veste di nuovo “a festa” essendo entrata nella serie IRCup del quale è il primo appuntamento.

Alla gara reggiana occhi certamente puntati su Antonio Rusce. In primis perché per lui è la gara di casa ed in seconda battuta perché sarà al via con la Volkswagen Polo R5, con la quale sarà alla seconda gara dopo la positiva esperienza del Ciocco. Affiancato da Sauro Farnocchia, Rusce avrà un doppio target: quello di un piazzamento di vertice tra le strade amiche e davanti al tanto pubblico che lo vorrà vedere all’opera e quello anche di proseguire “l’apprendistato” alla guida della vettura tedesca, in vista del secondo, importante appuntamento tricolore di Sanremo a metà mese.

Non solo Rusce, al via a San Polo d’Enza ci saranno anche Franco Rossi e Paolo Gozzo, con la Hyundai i20 R5, pronti a centrare un risultato di vertice, e nel nutrito gruppo di vetture R2, certamente anima del monomarca Peugeot, saranno della partita i toscani di Arezzo Fabio Battisti – Maurizio Cappelletti (iscritti anche al Campionato) e Simone Giovanelli – Erika Viappiani, entrambi con una 208 R2. Per entrambi è l’avvio di una stagione di alto profilo, con la quale contano di sfruttare al meglio le potenzialità della millesei francese in un contesto assai competitivo.

Il Rally Appennino Reggiano 2019 si articolerà su tre giorni. Venerdì 5 aprile sarà la giornata dedicata alle operazioni preliminari: spazio quindi alle verifiche sportive (dalle 19 alle 21 per chi disputerà lo shake-down il sabato mattina, dalle 21 alle 23 per gli altri equipaggi) ed alle verifiche tecniche (sfalsate di mezz’ora rispetto alle sportive), previste a Ciano d’Enza. Sabato mattina, motori accesi di buon’ora: dalle 8 alle 12 si terrà lo shake-down, ovvero le prove delle auto da gare su un tratto di strada chiuso al traffico (dalle 7.30 alle 12.30); in particolare, la porzione di strada interessata sarà in comune di San Polo ed in un tratto della prova speciale ‘San Polo’. Alle 12.30, le prime vetture entreranno nel parco partenza di piazza della Vittoria, nel cuore di Reggio Emilia. Da quel momento, e per due ore e mezzo, appassionati e curiosi potranno entrare in contatto con i protagonisti della gara e con le loro splendide vetture. Alle 15.01, il 40° Rally Appennino Reggiano prenderà il via, per chiudersi alle 17.46 del giorno dopo, a San Polo d’Enza.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy