15° Ronde del Canavese, Classe R2B: il più giovane (Alberto Branche) è il più veloce

Il gran duello di categoria si risolve a favore dell’Under 25 valdostano, mentre Lapertosa paga un testacoda e l’incontro ravvicinato con una pietra. Di Tommaso M. Valinotti. Immagini Foto Magnano

RIVAROLO (TO), 28 febbraio – Gran bel duello elettrizzante in classe fra Mattia Lapertosa-Fabrizio De Marchi e i valdostani Alberto Branche-Sara Favre che vincono due prove ciascuno.

Inizia subito con il piede giusto Mattia Lapertosa, che riesce a imporre il suo ritmo in speciale, nonostante un testacoda, che gli fa avere ragione per 7/10 su Alberto Branche, che patisce il fatto di non essere riuscito a scaldare le gomme, girandosi subito al tornante appena partiti. Terza forza, fin dal principio Davide Tardani e Alberto Porzio pagano 2”5, quindi Ivan Demichelis-Andrea Ferrari a 9”2 nonostante abbiano spento due volte la macchina seguiti a 22”7 da Paolo Baro e Annamaria Ammendola, che impiegano la prima parte di speciale a scaldare le gomme.

Il passaggio mattutino emette già i suoi primi verdetti con i polacchi Piotr Ilnciki-Oskar Tichanowicz che finiscono fuori strada con la loro Peugeot 208, mentre si fermano anzi tempo Massimo Novero e Alessandro Rappoldi. Gran cappottone per i bresciani Guido Tosini-Corrado Scalfi, che dopo un attimo di smarrimento, essendo stati girati (dal poco pubblico) sulle quattro ruote e non avendo troppi danni alla loro Peugeot 208 R2B riprendono la strada, con un ritardo di 6’13”7 da Lapertosa e l’ultimo posto assoluto in classifica 96esimi assoluti, e a 1’30” dal concorrente che li precede, ma ancora in gara.

La seconda prova è quella che comincia a un offrire un volto indicativo alla classifica. Il 25enne valdostano Branche cambia le gomme e toglie 24” al suo tempo recedente, ma soprattutto è Lapertosa ad avvitarsi in speciale lasciando 21” all’avversario che prede il largo in classifica. Fra i migliori due si inserisce Demichelis che accende ulteriormente il duello con Tardani. Tosini-Scalfi staccano il sesto tempo di classe e iniziano la loro lenta opera di rimonta nella classifica assoluta.

La terza prova vede nuovamente i giovanissimi valdostani staccare il miglior tempo, anche se sono leggermente dispiaciuti per aver peggiorato la loro prestazione precedente di 5”. Tutto ciò non ha influenza sulla classifica in quanto il secondo tempo lo stacca Davide Tardani a 19”7 con Lapertosa a 25”4 che capisce di vivere una giornata particolarmente no dopo aver trovato un pietrone in piena traiettoria. Si ferma Demichelis che stava lottando sul filo dei secondi con Tardani per il terzo gradino del podio.

Lapertosa si toglie la soddisfazione di vincere l’ultima prova speciale con 4”5 su Branche che rischia grosso girandosi in prova, quindi Tardani seguito da Baro.

La classifica finale vede Alberto Branche e Sara Favre conquistare la vittoria di Classe R2B e la 24esima piazza assoluta, chiudendo con 41”4 su Mattia Lapertosa-Fabrizio De Marchi, che precedono di 9”5 Davide Tardani e Alberto Porzio, che hanno la meglio su Paolo Baro e Annamaria Ammendola. Fanalini di coda di classe, ma non della classifica assoluta, Guido Tosini-Corrado Scalfi, che nell’assoluta riescono nell’ultima prova ad agganciare e superare altri tre equipaggi. Per i portacolori di Leonessa Corse una piccola vittoria.

  • Iscritti 11, verificati 11, classificati 8, ritirati 3.
  • Vincitori Prove speciali: 2 Lapertosa-De Marchi (1; 4); Branche-Favre (2, 4)
  • Leader di classifica: Lapertosa-De Marchi; 2-4 Branche-Favre