15° Ronde del Canavese. Mattia Pizio, la delusione delle bandiere gialle

Rallentato sulla fine dell’ultima prova speciale dallo sventolare delle bandiere gialle, il novarese vede sfuggirgli di mano la prima vittoria in carriera. Di Tommaso M. Valinotti. Immagine di apertura Foto Magnano

RIVAROLO (TO), 28 febbraio – Molto deluso, ovviamente, Mattia Pizio, che si è visto sfuggire la vittoria proprio all’ultima speciale.

La gara era andata molto bene. Molti si sono stupiti del mio tempo sulla prima speciale e del distacco inflitto agli avversari. In realtà io ho solo guidato, perché la macchina è un missile” afferma con modestia il pilota novarese. “Nella seconda prova abbiamo cambiato le regolazioni e non siamo migliorati, perciò nella terza siamo tornati alla conformazione precedente e abbiamo vinto nuovamente la prova speciale. Sull’ultimo passaggio sulla prova di Pratiglione abbiamo trovato uno sventolio di bandiere gialle e abbiamo rallentato. Purtroppo le abbiamo prese solo noi che partivamo con il numero dieci e non i nostri principali avversari che sono transitati in prova prima che accadesse l’incidente. Peccato” conclude Mattia Pizio che al momento attuale non ancora definito compiutamente i suoi impegni per il 2021.