Abeti Positivo per Masino Motorsport

La struttura di Lamporecchio conquista l’argento in R2B grazie a Sardelli-Giovacchini (Peugeot 208) e chiude appena fuori dal podio di S1600 con Masi-Cintolesi (Renault Clio). Sfortunato ritiro per Colombini-Cappelletti, quando erano al comando della A7 con la Renault Clio Williams. Foto Thomas Imagery

Lamporecchio (PT), 9 giugno 2021 – L’attacco a tre punte schierato da Masino Motorsport al 38° Rally degli Abeti e dell’Abetone, secondo appuntamento della Coppa Rally di Zona 6, ha portato in dote, al team pistoiese, due ottimi piazzamenti, con il tris mancato solamente per sfortuna.

Il risultato più prestigioso è arrivato da Lorenzo Sardelli e Luigi Giovacchini, che nell’agguerrita sfida in classe R2B hanno portato la Peugeot 208 della struttura presieduta da Enrico Masi fino al secondo posto. Il giovane figlio d’arte pisano ed il navigatore lucchese, portacolori di Eventi Sport Racing, hanno così proseguito nel migliore dei modi il percorso di crescita con la vettura francese, accrescendo la confidenza con il pacchetto tecnico a loro disposizione ed andando a migliorare il terzo posto conquistato a marzo sulle strade del Ciocco, ottenendo anche una significativa 18° piazza assoluta.

Sono invece giunti appena fuori il podio di S1600 Gianfranco Masi e Sabrina Cintolesi, quarti con la Renault Clio. Alla seconda uscita con la muscolosa vettura della Losanga, l’equipaggio pistoiese-lucchese, rappresentante di Jolly Racing Team, è stato penalizzato in avvio da una scelta non ottimale di gomme, che non gli ha permesso quindi di mettere a frutto, nel migliore dei modi, l’esperienza maturata con la vettura un mese fa, al Rally della Valdinievole, in un contesto estremamente competitivo, come quello proposto dalla classe che li ha visti protagonisti.

Prestazione gagliarda, ma altrettanto sfortunata, per Armando Colombini, in coppia con Maurizio Cappelletti e dopo una decina di anni nuovamente al volante della Renault Clio Williams A7. Il patron di Eventi Sport Racing, già tre volte vincitore assoluto di questo rally, ha ritrovato fin da subito il feeling con una vettura che lo ha sempre visto grande interprete, issandosi in vetta alla classe ed in lotta per il primato di gruppo, oltre ad una prestigiosa 19° piazza assoluta. Un problema di natura elettrica, sopraggiunto nella PS3, lo ha però costretto ad alzare bandiera bianca.

Il bilancio del weekend è senz’altro positivo – le parole di Enrico Masi, titolare di Masino Motorsport – anche se punteggiato dalla sfortuna che ha colpito la vettura affidata a Colombini. Siamo molto contenti della prova di Sardelli, un giovane umile ed intelligente, che si sta cucendo sempre più su di sé la nostra 208, con reciproca soddisfazione. Mio zio Gianfranco ha purtroppo perso tempo in avvio, ed in una classe competitiva come la S1600 ogni dettaglio è fondamentale. Nonostante ciò si è divertito molto, e contro avversari molto più blasonati ha comunque sfiorato il podio. Per quanto riguarda Colombini, c’è amarezza per l’epilogo di gara, ma allo stesso tempo ha dimostrato che, pur correndo pochissimo, sa ancora come si guida un’auto da corsa, e soprattutto ha dimostrato il potenziale della nostra Clio Williams.”