Adria Rally Show 2021: grande attesa per le sfide “rallistiche” in pista

Nel pieno del periodo delle iscrizioni (chiusura mercoledì 3 febbraio) intorno all’evento si è registrato un forte interesse, soprattutto dopo aver visto le planimetrie delle prove speciali, che propongono 70 chilometri di Prove Speciali in un circuito in ampia parte rinnovato. L’evento si disputerà, secondo le prescrizioni sanitarie vigenti, “a porte chiuse”, ma sarà prevista una importante diretta televisiva e diretta streaming social.

Adria (Rovigo), 20 gennaio 2021 – C’è sempre più interesse, per l’ ADRIA RALLY SHOW, la gara che dal 12 al 14 febbraio andrà ad aprire la stagione 2021 di rallies in Italia, come accadde nel 2020.

Sarà dunque l’esaltante mix di spettacolo che soltanto i rallisti portati in autodromo possono dare, a ad aprire le classiche danze di un 2021 ricco di stimoli e le strutture dell’autodromo in provincia di Rovigo pare proprio come la giusta location per ospitare un evento dai molti significati. Strutture che paiono fatte ad hoc per ospitare anche un rally, oltre che competizioni di velocità in circuito ed i più disparati eventi, non solo di motorsport.

Tanti stimoli e tanti presupposti nuovi, per l’edizione duemilaventuno della competizione, che ha aperto le iscrizioni il 3 gennaio, per chiuderle, come è previsto dalle norme ACISport di quest’anno, mercoledì 3 febbraio alle ore 24.00. Iscrizioni che hanno già registrato l’adesione compiuta di “nomi” importanti sia come piloti che come vetture e l’interesse intorno all’evento sono davvero tanti, le adesioni proseguono ad arrivare.

L’organizzazione sarà a cura dal Management dell’Autodromo, con la collaborazione dei grandi appassionati trevigiani del Motoring Club.

SETTANTA CHILOMETRI DI PROVE SPECIALI

Sul piano tecnico, i concorrenti che accetteranno la sfida di Adria si troveranno di fronte ad un circuito in ampia parte rinnovato, quindi le “piesse” che verranno ricavate saranno diverse dal passato, con ben 70 chilometri di distanza competitiva in due giorni di sfide, al sabato ed alla domenica.  Le novità proposte nel tracciato dell’Adria International Raceway saranno saggiate per la prima volta proprio dai rallisti in gara.