Aghem: la Federazione ufficializza i record raggiunti dal suo «siluro» a propulsione elettrica

di Marco Mincotti

MONCALIERI – Battere un record non è una cosa fine a se stessa. Significa creare un punto di partenza per qualcuno che avrà voglia di sperimentare e cimentarsi in prima persona fino a quando non avrà trovato il modo di raggiungere, nonché surclassare, quel determinato dato ottenuto dal predecessore. E’ una sfida sempre aperta, così stimolante da appassionare appieno chi ci prova e tutti coloro che lo accompagnano nell’avventura o semplicemente lo seguono a distanza. Su tutto ciò si è basato il progetto Blizz Primatist, nome che contrassegna l’autovettura elettrica di ultima generazione, progettata e realizzata da un team tutto italiano coordinato dall’imprenditore e pilota di Moncalieri Gianmaria Aghem, 74 anni portati con lo spirito e la forza di un ventenne. Proprio lui ha portato questo «siluro» a propulsione green a raggiungere dei record che venerdì 18 giugno sono stati definitivamente ufficializzati e inseriti nell’albo doro. Parliamo dei primati chetra il30 aprile e il 1° maggio scorsi, sul circuito di alta velocità Nardò Technical Center, Aghem ha battuto con la sua monoposto. Parliamo di record mondiali della Categoria VIII Classe 1 fino a 500 Kg(effettivi 499 Kg.) e Classe 2 da 500 Kg a 1.000 Kg.E a renderli ancora più unici c’è il fatto che dal 2008 non venivano registrati nuovi record sulla pista pugliese. “Sono davvero molto soddisfatto. Quello a cavallo tra aprile e maggio è stato un weekend incredibile ed emozionante e ora è arrivato il frutto di tutto quel grande lavoro, svolto da un team che si è lanciato in quest’avventura nel 2016 e ha saputo aspettare fino al 2021”. Già, è passato davvero tanto tempo da quando il prototipo venne presentato al Museo dell’Auto di Torino e in mezzo c’è stata anche l’emergenza Covid, che ha bloccato le prove in pista lasciando la «Blizz» in rimessa per quasi un anno. Ma poi, come tutto, è arrivato il momento di ripartire, di credere e ricominciare a sognare. “Voglio ringraziare di cuore tutte le persone che hanno creduto in questo progetto, in primis la mia splendida famiglia. Blizz Primatist non è solo una monoposto elettrica, ma anche un profondo studio nel campo dei veicoli ad emissioni zero, finalizzato a migliorare il rendimento energetico, a consentire una diminuzione dei consumi, ottenendo una maggior autonomia. Sono sicuro che con il mio team siamo riusciti a dimostrare che una vettura alimentata da sole batterie può percorrere lunghe distanze e ad una velocità fino a pochi anni fa inimmaginabili”.

Del resto quando la vettura è stata presentata per la prima volta al pubblico sembrava uscita da un film di fantascienza. E anche se così non era i materiali, le applicazioni e le menti delle persone che hanno lavorato alla realizzazione di questo ambizioso progetto erano e sono avveniristiche. Basta sapere che per concretizzare Blizz Primatist il driver moncalierese si è avvalso della collaborazione di Eugenio Pagliano (progettista della Z.E.R), degli specialisti della Carbonteam di Saluzzo e della Podium Engineeringdi Pont Saint Martin, del supporto del Politecnicodi Torinoe di professionisti con importanti esperienze nel mondo dell’automotive. Il team di ingegneri e progettisti ha sviluppato un veicolo propulso da un leggero motore asincrono a flusso assiale di ultima generazione, alimentato da batterie agli ioni di litio.Il motore, che ha un peso di 20 chili,è in grado di erogare una potenza di picco superiore ai 200 CV ed è stato ottimizzato in funzione dei primati che si intende tentare. Il pacco batterie è formato daì 2.688 celle agli ioni di litio, preventivamente selezionate e gestite da un algoritmo già collaudato in Formula 1.

Ultime battute per i tempo registrati dai Commissari della F.I.A. e ACI Sport e dai cronometristi della FICR durante quel fine settimana di fuoco sulla pista leccese: Categoria VIII Classe 1 fino a 500 Kg (effettivi 499 Kg.) 10 miglia: 04:34.913 speed 210.741 Km/h 100 Km: 26:07.160 speed 229.715 Km/h 100 miglia: 41:45.806 speed 231.188 Km/h 1 ora: 225.184 Km. Categoria VIII Classe 2 da 500 Kg a 1.000 Kg (effettivi 507 Kg. aggiungendo zavorra) 10 miglia: 04:14.671 speed 227.492 Km/h 100 Km: 24:40.672 speed 243.133 Km/h
100 miglia: 39:45.395 speed 242.859 Km/h