Al 5° Special Rally Circuit by Vedovati Corse si scrive la storia: vince il sedicenne Marco Butti in coppia con Fulvio Florean

Il driver della Roger Tuning sferra l’attacco decisivo nel corso dell’ultima speciale e va a vincere su VW Polo R5 la corsa in autodromo organizzata dalla Vedovati Corse. E’ la prima volta che un Under18 vince un rally in Italia! Ottimo secondo Matteo Cressoni mentre terzo è Luca Tosini, entrambi su Skoda.

Monza (MB) –L’edizione 2021 dello Special Rally Circuit della Vedovati Corse andata in scena oggi, domenica 5 dicembre, è destinata a passare alla storia. A vincere è stato infatti un pilota di sedici anni, Marco Butti, in coppia con Fulvio Florean sulla Volkswagen Polo R5 della Roger Tuning. Nato il 28 marzo del 2005 il giovanissimo Marco ha fatto fruttare l’esperienza maturata quest’anno in pista nel TCR e nella Coppa Italia a bordo di Golf Gti e Hyundai i30 capitalizzando alla grande nel suo primo rally. Il pilota comasco di Porlezza sul palco di arrivo è emozionato ma anche pacato: ancora non si rende conto dell’impresa realizzata: “Abbiamo iniziato con qualche problema di traffico ma poi ci siamo rifatti. Nella squadra di famiglia, la Butti MotorSport sono passati molti campioni dell’automobilismo e io ho sempre cercato di ascoltare e capire le loro tecniche: in particolare devo molto a Giandomenico Basso e a Davide Medici. Sono contento perché è stata una buona gara grazie ad un team, la Roger Tuning, pressoché perfetto e delle gomme Pirelli straordinarie!” Per Florean, fresco vincitore della Coppa Italia con Chentre, questo Natale anticipato non era del tutto inaspettato: “Ieri allo shake ho capito subito che il ragazzino andava forte. Mi ha impressionato la sua calma e la precisione: non ha sbagliato nulla ed in più ha anche dimestichezza con le inversioni, cosa che spesso è lacunosa nei pistaioli”.

Seconda posizione per Matteo Cressoni, pilota di Volta Mantovana. Con la Skoda Fabia della PA Racing ed insieme al debuttante Simone Redaelli, ha vinto le due prove centrali arrivando a rosicchiare molto del pur esiguo gap con Butti ma non è stato sufficiente; alla conclusione è arrivato il secondo posto per 4”8: “Marco è stato molto bravo: noi abbiamo ritrovato una vettura da rally dopo un po’ di tempo e non ci aspettavamo di essere subito così competitivi anche se poi l’appetito vien mangiando…”. Terza posizione per Luca Tosini e Roberto Peroglio, veloci e costanti sulla Skoda Fabia R5 della DP Autosport: sempre ad alti livelli sono riusciti a tenere alla larga gli altri pretendenti al podio con una bella prestazione che li ripaga dopo una stagione opaca: per loro il distacco finale è di 19”3.

Buona prova per i lecchesi Beretta e Orio, quarti su Polo HK a 34”2 che nel finale scavalcano l’orobico Reduzzi con Maifredini (Hyundai i20N) con cui avevano ingaggiato un bel duello. Sesto è il reggiano Davide Medici con le note della Rocchi (Skoda RT) mentre il pistaiolo “Linos” è settimo su Hyundai i20N della PA. I lombardi Renato Papaleo-Davide Bozzo e Marco Gianesini-Daniele Fomiatti portano le rispettive Skoda Fabia (HK e New Star3) in ottava e nona posizione. Decima piazza per il plurititolato elvetico Ivan Ballinari che festeggia su Skoda con l’amico Andrea Togni, l’ultima gara della Lugano Racing. Max Beltrami-Fabio Cangini sono 15° e primi di WRC con la Citroen DS3 (d-max); i bustocchi Messori-Lavazza chiudono 27° assoluti e primi di S2000 (Peugeot 207 Colombi) mentre è 37° il 73enne Orlando Redolfi su Porsche 997 insieme a Giovanni Frigerio, primo di RGT.

Tra le storiche netta affermazione di Matteo Musti in coppia con Fabio Fraschetta su Porsche 911; mai in discussione la loro vittoria! Seconda piazza per il patron dell’Aci Pavia Marino Scabini con Patrizio Calvi (Porsche 911 SC) a 7’36”3 mentre terzi, con un testacoda che ha fatto perder loro parecchio tempo, i novaresi Franco Vasino e Fausto Bondesan, sempre su Porsche.

E’ la prima volta che la gara organizzata dalla Vedovati Corse non viene vinta da una Wrc ed è anche il primo successo in questo rally per una vettura del marchio Volkswagen. Dei 106 partiti (103 moderne e 3 storiche) sono 97 coloro che hanno visto il traguardo (94+3). Pirelli premia – Ecco i vincitori dei premi messi in palio da Pirelli: Vincendo la classe R5 e l’Under25 il  sedicenne Marco Butti si aggiudica quattro pneumatici; la valtellinese Giulia Muffatti (navigata da Diego Esposito) vince il premio femminile mentre Bellan-Tarzia sono primi di R2C su Peugeot 208. Per la R2B sono invece  premiati Pozzoli-Arnaboldi (Ford Fiesta).