Alessio Profeta è primo degli italiani al Sardegna WRC con una Skoda dell’Erreffe Rally Team.

Ottima prova del pilota siciliano che sugli sterrati iridati della Sardegna chiude 18° assoluto e primo dei driver di casa nostra. Bene anche Pozzo, 23° assoluto.

Castelnuovo Scrivia (Al) –Il tuffo nel mare di tutto lo staff, a gara conclusa, è l’emblema del clima festoso respirato in seno all’Erreffe Rally Team dopo un durissimo Rally Italia Sardegna, gara nostrana valevole per il WRC.

La soddisfazione degli uomini capitanati da Roda e Cibella è lecita: Alessio Profeta e Sergio Raccuia sono risultati infatti primi tra gli italiani al via, a bordo della Skoda Fabia R5 Evo di categoria RC2.

Diciottesimi assoluti, i due siciliani hanno condotto una buona gara con velocità ed intelligenza; a nulla sarebbe servito forzare l’andatura oltremodo. Meglio dare gas il giusto e gestire il mezzo su strade tortuose che hanno messo a dura prova le vetture e gli equipaggi del mondiale e non solo.

Buona 23° posizione assoluta anche per Giuseppe “Beppe” Pozzo che su vettura analoga ed insieme a Paolo Cottu, ha mostrato grande abilità nel portare a termine una corsa “spaccamacchine”.

Siamo soddisfatti – afferma il Team manager Tony Cibella- perché le nostre vetture si sono mostrate robuste ed affidabili ed inoltre Alessio e Sergio hanno fatto vedere il loro talento riuscendo a prevalere tra tutti gli italiani al via. Sono piccole soddisfazioni che danno gioia e riempiono di emozioni il nostro lavoro!