Balletti Motorsport: Lana Storico e Raticosa alle porte

Archiviata l’esperienza della “Modena 100 ore” per l’azienda dei fratelli Balletti sta per arrivare un duplice impegno col rally biellese valido per il CIRAS e la salita bolognese anch’essa nel Tricolore di specialità

Nizza Monferrato (AT), 15 giugno 2021 Cinque impegnative giornate tra Emilia Romagna e Toscana, per la nuova avvincente esperienza che ha portato la Balletti Motorsport sul palcoscenico della Modena 100 Ore, manifestazione che si è snodata tra prove in autodromo e su strada. Due erano le Porsche 911 in gara, una RSR del 2° Raggruppamento e una SC del 3°, quella di Ruggero Brunori e Marco Torlasco che ha tagliato il traguardo cogliendo una più che dignitosa decima posizione assoluta, in una gara totalmente nuova per il gentleman driver bresciano ben coadiuvato dal navigatore piemontese. È stata invece costretta al ritiro la RSR affidata a Luigi Zampaglione e Maurizio Torlasco, a causa dei danni conseguenti ad un “fuorigiri” nel corso della prima prova in autodromo a Misano Adriatico.

Archiviata la 100 ore, l’attività della Balletti Motorsport si concentra sull’imminente fine settimana che propone due importanti appuntamenti: il Rally Lana Storico e la cronoscalata Bologna – Raticosa. Nel quarto atto del CIR Auto Storiche tornano in scena le due vetture brillanti protagoniste al recente Rally Campagnolo, ovvero la Porsche 911 RSR Gruppo A di Alberto Salvini e la Subaru Legacy 4×4 che sarà affidata in quest’occasione, a Corrado Pinzano. Per il pilota toscano si tratta del ritorno sulle strade biellesi dopo la sfortunata esperienza del 2017, ma con una punta di giustificato ottimismo e tanta voglia di far bene dopo la bella prestazione nel Vicentino; ad affiancarlo per la prima volta sul sedile di destra, l’amico Mattia Franchin che interrompe così una lunga assenza dai campi di gara.

Sarà una ricerca della rivincita anche per il locale Corrado Pinzano, che a Biella ritroverà il volante della Subaru Legacy 4×4 Gruppo A con la quale nel 2018 aveva strabiliato nelle prime battute di gara firmando due scratch che gli valsero il comando della corsa, prima di dover alzare bandiera bianca a causa di un problema meccanico. Sarà nuovamente navigato da Roberta Passone, inserendosi di diritto nella lotta per la vittoria di un rally che si preannuncia avvincente e combattuto. Otto le prove in programma, tutte nella giornata di sabato 19, per 94,94 chilometri cronometrati.

Altre quattro vetture, tutte Porsche, curate dalla Balletti Motorsport, saranno impegnate domenica 20 nella cronoscalata “Bologna – Raticosa” valevole per il Campionato Italiano Velocità Salita. Due le 911 RSR Gruppo 4 del 2° Raggruppamento con al volante Matteo Adragna e Umberto Pizzato ai quali si affianca Guido Vivalda con la SC/RS del 3° e il locale Sergio Galletti con la sua 935 “Silhouette” Gruppo 5. Due le salite di gara in programma domenica, precedute da altrettante di prova, il giorno prima.