Baruffa-Brachi si devono ritirare al 1° Rally Terra Valle del Tevere per un problema meccanico alla loro Peugeot 208 Rally4

La rottura di una colonnetta ruota nella quarta PS porta al ritiro la giovane coppia. Un netto miglioramento nei tempi della giornata fa ben sperare per la stagione. Dopo la gara test in Toscana si pianifica il debutto nel Campionato Europeo 2021. Foto Massimo Bettiol

Sansepolcro (Si) – Sì è conclusa prima del tempo la gara inaugurale della stagione 2021 per Giovanni Benvenuto Baruffa e Simone Brachi. Il 22enne pilota bresciano e il 21enne navigatore fiorentino sono risaliti sulla Peugeot 208 Rally4 della Baldon Rally al 1° Rally Terra Valle del Tevere corso domenica 28 febbraio. L’obiettivo principale era quello di proseguire nell’esperienza con la nuova vettura di casa Peugeot, ma nei primi km della quarta prova speciale è arrivato l’amaro ritiro a causa della rottura delle colonnette della ruota anteriore sinistra. 

Già nel secondo passaggio della prova di Carbaiolo avevamo avvertito qualche rumore provenire dallo sterzo ma in accordo con la squadra abbiamo deciso di proseguire per arrivare al parco assistenza e verificare con i meccanici quale poteva essere l’entità del problema” racconta Baruffa (nella foto a sinistra). “Nella prova successiva, la numero quattro di Anghiari, dopo circa tre km la ruota anteriore sinistra si è staccata dal mozzo in un tratto rettilineo e ci siamo fermati fortunatamente senza causare altri danni. Solo dopo abbiamo visto che il problema era alle colonnette, ironia della sorte la stessa rottura che avevamo patito l’anno scorso ad Arezzo, ma quella volta guidavo la precedente versione aspirata della 208 R2 e non la nuova 208 Rally4 turbo. Fino a quel momento ho vissuto una gara a due facce. Nella prima prova ero molto teso e sono partito contratto perdendo secondi preziosi. Poi ad Anghiari è andata molto meglio e su una strada bellissima penso di aver guidato bene ed è uscito anche un tempo molto buono. Questo ci ha ridato il giusto morale ed eravamo pronti a recuperare ma poi è arrivato il problema alla ruota. Già domani analizzeremo il particolare con il nostro preparatore Alessandro Baldon e sentiremo i tecnici di Peugeot Sport per capire cosa è successo prima di affrontare gare più impegnative e trasferte più lunghe del Campionato Europeo Rally, il nostro importante programma di crescita del 2021”.

Come ricordava Baruffa, nonostante una prima prova affrontata con poca determinazione è arrivato subito dopo un lusinghiero quarto posto tra gli equipaggi under 25, secondo tempo tra i ragazzi al volante di una vettura due ruote motrici, confermato anche sulla seconda e terza frazione cronometrata con distacchi dalla testa sempre minori. Poi sulla quarta l’incolpevole ritiro.

Adesso per Baruffa-Brachi qualche giorno per valutare se fare un’altra gara di avvicinamento al programma internazionale preventivato per questo 2021 o aspettare direttamente la prima settimana di maggio quando prenderà il via il FIA European Rally Championship con il 55° Azores Rally nell’arcipelago portoghese dell’Oceano Atlantico. L’obiettivo è quello di crescere con un’esperienza internazionale correndo nel Campionato ERC3 Junior con i colori della Movisport.