Bertazzolo, dopo San Marino, pensa alla CRZ

Il pilota di Maserà di Padova, al tradizionale circuito, regala a Rally Team il secondo di classe A5, sfiorando il podio in gruppo RC5N, meditando l’assalto alla quinta zona. Immagine a cura di Photozini

Rosà (VI), 30 Marzo 2022 – Prima stagionale all’ombra del Monte Titano per Fabio Bertazzolo ed un inizio più che promettente, fruttato la seconda posizione in classe A5, la quarta nella generale di gruppo RC5N nonché una più che positiva trentunesima piazza in assoluta.

Un bottino consistente, raccolto al volante della piccola Citroen AX gruppo A in occasione del tradizionale Circuito Scuderia San Marino, un classico del panorama rallystico bianco azzurro.

Un risultato decisamente significativo, quello maturato con Samuele Valzano alle note, valorizzando un equipaggio creatosi tramite il web e conosciutosi quasi a ricognizioni finite.

È stato un esordio stagionale strano” – racconta Bertazzolo – “perchè ho trovato Samuele, come navigatore, soltanto tre giorni prima che chiudessero le iscrizioni all’evento. Un ragazzo di ventisette anni, arrivato dalla Liguria e conosciuto tramite un canale di YouTube. Ci siamo presentati quando alla chiusura delle ricognizioni mancavano dieci minuti. Giusto il tempo di prendere due note e di prepararsi ad affrontare la gara. Il feeling con lui è stato subito buono.”

Il pilota di Maserà di Padova, in gara per i colori di Rally Team, riusciva a staccare il secondo parziale di classe in ognuna delle quattro manche previste alla Domenica, su un tracciato di poco più di due chilometri, scalando le gerarchie sia nella generale di gruppo, passando dal sesto al quarto posto, e nella classifica assoluta, dal trentacinquesimo al trentunesimo finale.

Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto” – aggiunge Bertazzolo – “contando anche che il naviga l’avevo conosciuto solo poche ore prima. Sulla prima manche ho cercato di capire un po’ le gomme ed i freni anche perchè la partenza era situata venti metri dopo la nostra assistenza. Dal secondo giro abbiamo iniziato a divertirci e ci siamo avvicinati sensibilmente al ritmo del primo. La nostra AX ha veramente un gran motore e siamo riusciti anche a trovare al giusta quadra con le gomme, medie all’anteriore e morbide al posteriore. Pur non essendo un rally è un evento divertente e su tracciati con tanti cambi strada, come questi, la nostra vettura si difende molto bene. Grazie, di cuore, a Federico Turco per la sua assistenza davvero al top.”

Un primo assaggio di 2022 che potrebbe portare Bertazzolo ad un impegno fisso nella Coppa Rally ACI Sport di zona cinque, partendo dal prossimo Rally Adriatico di metà Maggio, ma senza togliersi lo sfizio di prendere parte, a fine Aprile, ad un inedito Dolomiti Brenta Rally.

La nostra idea sarebbe quella di affrontare la Coppa Rally ACI Sport di quinta zona” – conclude Bertazzolo – “e di partire con il Rally Adriatico, su terra, per poi proseguire con il Salsomaggiore Terme ed il Città di Modena. In cantiere stiamo preparando una Fiat Panda Kit Car, una vettura piccolina ma che è decisamente pimpante. Intanto siamo curiosi di vedere questo Dolomiti Brenta Rally che ci porterà a correre in Trentino, a fine Aprile, ad Andalo.”