Biella Motor Team: soddisfazioni sulle strade di casa

Come spesso accade, anche il 34° RallyLANA, il terzo dei cinque appuntamenti della Coppa ACI Sport di Zona 1 che è andato in scena sabato 10 e domenica 11 luglio a Biella, ha regalato alla scuderia Biella Motor Team diverse gioie e qualche delusione.

Positiva la prestazione di Massimo Lombardi e Fabrizia Bianchetti, Volkswagen Polo GTI, che di fronte ad un gruppo di avversari qualificati ed agguerriti hanno saputo difendersi egregiamente, chiudendo ottavi assoluti ed ottavi anche di classe R5. L’esperto Ivo Frattini, con Luca Ferraris su una Ford Fiesta, si è invece piazzato al sedicesimo posto della generale ed all’undicesimo di classe R5, a poca distanza dai primi dieci dell’assoluta. Bel secondo posto di classe N3 e quarantesimo assoluto per Andrea Viola che correva al fianco di Manuel Cerutti su una Renault Clio RS di classe N3.

Il rientro alle corse dopo vent’anni di Silvio Bertacco, con una Peugeot 106 Rallye assieme a Paola Moia, gli ha regalato l’ottavo posto di classe A6 ed il 77esimo nell’assoluta. Buona la prova di Andrea Bertoli ed Edoardo Bertella: per loro, Suzuki Swift, secondo posto in classe R1 e 83esima posizione nella classifica generale. Cinque posizioni dopo nell’assoluta troviamo il navigatore Nicolò Bertella che, assieme a Massimiliano Gilardetti su una Mini Cooper S, ha portato a casa un buon secondo posto di classe Racing Start TB1.6 Plus.

Ottavo posto in N3 e 105esimo assoluto, per Primino Clerico ed Enrico Fraglia, in gara con una Renault Clio. Tre posizioni dopo nella generale troviamo Riccardo Mosca ed Anna Di Massa: con una bella prestazione hanno portato la loro Renault Twingo al primo posto di classe Racing Start 1.6. Seconda piazza in N1 e 111esima assoluta, dopo una gara attenta e incisiva, per il debuttante Alessandro Colombo che ha diviso l’abitacolo della Peugeot 106 Rallye con Alberto Galli.

Le dolenti note cominciano con il navigatore Paolo Ferraris, iscritto su una Ford Fiesta WRC con il biellese Maurizio Stasia che non ha potuto prendere il via per problemi alla vettura. È durata fino alla penultima prova speciale, invece, la gara di Stefano Serini e Marco Bevilacqua, Citroën C3 R5, che hanno dovuto ritirarsi quando erano undicesimi assoluti ad appena un decimo di secondo dalla top ten. Una prova in meno per la Peugeot 106 Rallye di classe N2 di Samuele Benetasso e Martina Decadenti. La giornata di domenica non ha detto bene anche ad Alessandro Rappoldi che dettava le note a Giovanni Bausano su una Fiat Seicento Sporting di classe A0.