Boom d’iscrizioni al 16° Rally Campagnolo

Scaduto alla mezzanotte il termine, sono addirittura 258 le richieste conteggiate, 151 delle quali ­– record assoluto – nel rally a cui si sommano le 76 della regolarità sport e le 31 della media.

Venerdì sera la presentazione della manifestazione ad Isola Vicentina

Isola Vicentina (VI), 20 maggio 2021 – Ci è voluto più tempo del previsto al Rally Club Team per conoscere il numero totale delle iscrizioni pervenute al 16° Rally Campagnolo e alle annesse gare di regolarità Campagnolo Historic e Legend.

A notte fonda l’esito del conteggio che ha raggiunto l’incredibile quota di duecentocinquantotto domande, così suddivise: centocinquantuno per il rally storico valevole quale terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, trenta delle quali dai partecipanti al Trofeo A112 Abarth Yokohama, settantasei per la regolarità sport e trentuno per quella a media.

“Ci aspettavamo un numero importante di domande d’iscrizione – afferma un raggiante Renzo De Tomasi – ma mai avremmo pensato di toccare certe cifre che sono un vero record per il settore e un’ulteriore conferma del gradimento del Rally Campagnolo da parte dei conduttori di tutta Italia. Abbiamo inviato alla Commissione la richiesta di deroga al tetto di centosettanta iscritti per poter ammettere al via più equipaggi possibile e confermeremo appena ricevuta l’autorizzazione. Siamo particolarmente felici per questo traguardo che premia il lavoro del Rally Club Team e dei collaboratori, oltre a portare una ventata d’ottimismo in un momento difficile, soprattutto per l’economia”.

In attesa della deroga richiesta e della successiva composizione degli elenchi iscritti, il prossimo passo del 16° Rally Campagnolo sarà la conferenza stampa di  presentazione che si svolgerà venerdì 21 maggio presso la Sala consiliare del Municipio di Isola Vicentina con inizio alle 19. Per motivi di sicurezza, all’evento a cui presenzieranno il Presidente di ACI Vicenza Luigi Battistolli e il Direttore Gian Antonio Sinigallia, sono invitati un numero ristretto di addetti alla comunicazione, oltre ai sindaci dei comuni interessati dalla manifestazione.