Buon riscontro per il “Tour Alpi Biellesi” di AMSAP Biella, ARACI E Rotary Club Valle Mosso

L’evento, dedicato a tutti gli appassionati ai auto e moto storiche e collegato alla Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca ASI, si è tenuto a Biella, sabato 25 e domenica 26 settembre 2021

Buon riscontro di partecipanti e di pubblico per l’evento “Tour Alpi Biellesi” che si è tenuto questo fine settimana (sabato 25 e domenica 26 settembre 2021) a Biella per iniziativa di AMSAP (Auto Moto Storiche Alto Piemonte), ARACI (Associazione Rotariana Automobili Classiche Italia) e Rotary Club di Valle Mosso.

Non è stato facile, visto anche il periodo che il nostro Paese sta attraversando” hanno commentato al termine l’esponente del direttivo AMSAP, Lucio Ferrigo, e il presidente del Rotary di Vallemosso e responsabile di zona ARACI, Maurizio Ribaldone; “però, nonostante condizioni atmosferiche non certo entusiasmanti, possiamo dire di aver raggiunto il risultato che ci eravamo prefissi”.

L’evento è stato organizzato, come sempre nelle iniziative di AMSAP e Rotary, con finalità sociali (in questo caso per contribuire al rifacimento del parco giochi dell’Asilo Nido di Valdengo) e di promozione turistica del territorio biellese.

Al fianco di AMSAP hanno dato il loro contributo la Scuderia Giovanni Bracco, squadra sportiva di AMSAP Biella, e il Moto Club Perazzone; mentre con il Rotary di Valle Mosso, che fa parte del Distretto Rotary 2031, è “sceso in campo” anche ARACI, che è la “Fellowship Italiana” del Rotary degli appassionati di auto storiche.

La giornata di sabato

Organizzato su due distinte giornate, il “Tour Alpi Biellesi 2021” ha avuto inizio sabato pomeriggio in Piazza Cisterna, a Biella Piazzo. Presenti una trentina di vetture che, dopo essere state esposte al pubblico, sono partire per seguire un itinerario che le ha portate dapprima a Bielmonte e quindi al Circolo dei Cacciatori (sede del Rotary Valle Mosso), dove si è tenuta la cena di fine giornata.

La giornata di domenica

Domenica l’esposizione dei mezzi (una trentina, fra auto e moto) si è invece tenuta in Piazza Vittorio Veneto, a Biella, con inizio alle ore 9,30. Di qui, un’ora più tardi, sono partite le vetture del Tour, che hanno seguito questa volta un itinerario nel Biellese occidentale, con passaggio sul percorso che fu della storica cronoscalata Occhieppo-Graglia (evento che la Scuderia Giovanni Bracco rievocherà il prossimo 17 ottobre con una Gara di Regolarità per Auto Storiche e Moderne).

Fra i mezzi rimasti tutto il giorno in esposizione, da segnalare la presenza di alcuni “pezzi” di assoluto rilievo: fra le auto una rarissima Tipo Zero, modello prodotto da Fiat fra il 1912 e il 1915 in soli 2.200 esemplari, una March Formula 3 ex Michele Alboreto e la Lancia Aurelia B50 che fu del pilota biellese Giovanni Bracco; fra le moto una Rota 500 del 1947, vincitrice di un’edizione della Biella-Oropa motociclistica, una AJS 250 del 1950 e una rarissima (esemplare unico in Europa) Ariel Colt 250 del 1923.

Le premiazioni

Al termine sono stati premiati come equipaggio più “agée”, Elio e Laura Barbero, mentre il premio per l’equipaggio più giovane è andato ad Andrea e Martina Poletti. Come equipaggio femminile sono state premiate Sandra Gherardi e Silvia De Bianchi e come equipaggio giunto da più lontano Roberto Crespo e Michele Darò. Infine, per il mezzo più simpatico (un ex veicolo militare ora utilizzato per finalità turistiche), è stato premiato il responsabile dell’Associazione Oltrebosco, Walter Comello.

Per quanto riguarda il “concorso fotografico” abbinato all’evento “Tour Alpi Biellesi” (dedicato alle vetture del raduno inserite in scorci del Biellese e/o particolari delle vetture d’epoca esposte in piazza Vittorio Veneto), è stato ufficialmente comunicato che il nome del vincitore verrà reso noto in occasione della cena di fine anno di AMSAP. La foto vincitrice sarà poi trasformata in un “quadro iperealista” realizzato dal pittore biellese Giovanni Rosazza,

La Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca

Va ancora ricordato infine che l’evento di AMSAP e Rotary Valle Mosso è stato organizzato nell’ambito della “Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca” promossa da ASI (Automotoclub Storico Italiano, la federazione del motorismo storico italiano). All’evento principale, che si è tenuto a Torino, in piazza San Carlo, ha partecipato anche una delegazione AMSAP Biella guidata dal Presidente Claudio Milan e con le vetture dei soci Guido Gili (Lancia Flaminia Pininfarina) e Teresio Zola (Ferrari BB 512 Pininfarina).