Campionato Italiano Velocità su Terra, che spettacolo a Maggiora

Nel fine settimana la quarta prova del Tricolore AX. Foto Bellosta

I 91 piloti iscritti hanno onorato alla grande la quarta prova del Campionato Italiano di Velocità su Terra, disputatasi oggi a Maggiora Offroad Arena.
Sorpassi, duelli e bagarre non sono mancate in ognuna delle manche, delle semifinali e delle finali di tutte le categorie.
Gruppo 0 (Junior Buggy). Dopo una prima partenza che ha visto uscire dalla prima curva il solo Valentino Ledda, la gara è ripresa con un nuovo start; il ceco Jacub Šafránek (F&S Junior Buggy) ha sbagliato completamente l’approccio alla prima curva, ma a metà percorso era già nuovamente al comando; il resto della gara è stato per lui una cavalcata trionfale, chiusa in 5’47”200. In seconda posizione Valentino Ledda (Ya-Car), mentre il terzo gradino del podio è andato a Mario Masala (Ya-Car).
Gruppo 1 (Turismo 2000). Ha dominato, vincendo tutte le heat e la finale: lo svizzero Carlo Suter (Peugeot 206 RC) ha vinto con il tempo di 6’24”953 dimostrando di essere davvero a proprio agio a Maggiora Offroad Arena: seconda posizione per il campione tricolore Pier Paolo Caputo (Peugeot 205 Rallye), mentre terzo si è piazzato Giampiero Pozzobon (Peugeot 205).
Gruppo 2 (TAX). Bella vittoria per Peter Stecca (Mitsubishi Lancer) che ha compiuto i sette giri della finale in 5’43”080; seconda posizione per un ottimo Natale Casalboni (Mitsubishi Lancer), che ha preceduto l’altoatesino Werner Gurschler (Skoda Fabia), che è sembrato attardato da qualche problema meccanico.
Gruppo 3 (Kartcross). Grandissima giornata di Christian Tiramani (Planet Kart Cross K3) che è stato uno dei più veloci e costanti in tutte le heat e ha vinto la finale in 5’18”086. Menzione speciale per Simone Firenze: velocissimo sin dalle prove cronometrate di ieri e attardato da una foratura mentre era al comando della finale, il pilota mergozzese è riuscito comunque a conquistare il secondo posto. In terza posizione un bravissimo Adriano Fontana.
Gruppo 4 (Buggy 1600). Un vincitore a sorpresa in questa categoria: il lussemburghese Max Schanen Dos Santos (Buggy Camotos) si è aggiudicato meritatamente la finale in 5’32”811. Secondo, dopo una entusiasmante battaglia, è arrivato Markus Wibbeler (Alfa Racing), davanti a un arrembante Timo Pähler (Alfa Racing Suzuki). Da sottolineare l’ottimo quarto posto, alla prima gara di stagione, di Claudio Pigato.
Gruppo 5 (Super Buggy). Ancora lui: Bernd Stubbe ha vinto nettamente dopo aver dimostrato alla prima curva dopo la partenza la sua classe: ha controllato l’attacco del francese Vincent Mercier, forse l’unico in grado di impensierirlo, e poi si è involato. 5’02”350 il tempo del 10 volte campione europeo, che ha preceduto Radek Jordak (Alfa Racing Porsche) e Michael Küches (F&S Volvo). Quarto Mercier, attardato da una foratura.
I prossimi appuntamenti a Maggiora Offroad Arena. Solo un weekend di pausa e poi al Pragiarolo torneranno a rombare i motori: il prossimo 5/6 giugno si terranno infatti il terzo e il quarto Round del Campionato Italiano Rallycross.