“Casentino” per Gianluca Tosi in cerca di riscatto

Il pilota reggiano di Castelnuovo Monti, portacolori di Movisport, con al fianco Alessandro Del Barba,  un mese fa al Rally del Taro ha mancato la top ten rallentato da problemi all’idroguida adesso confida nella gara in provincia di Arezzo per rilanciarsi in campionato. Foto Mario Leonelli/Actualfoto

Reggio Emilia, 28 giugno 2021 –  L’epilogo amaro di un mese fa circa al Rally del Taro, per  Gianluca Tosi, sarà la molla che scatterà in cerca del pieno riscatto questo fine settimana alla terza prova del Campionato IRCup, il 41° Rally internazionale del Casentino a Bibbiena, in provincia di Arezzo.

Il pilota portacolori di Movisport, affiancato da Alessandro Del Barba, al volante della consueta Skoda Fabia R5 di Gima Autosport, riparte dall’amara 14^ posizione assoluta ottenuta nella gara parmense, pesantemente rallentato da problemi all’idroguida, per cui adesso nella gara aretina la missione sarà una soltanto, quella di cercare il risultato d’effetto che rilanci in concreto lui ed il suo copilota nelle posizioni al sole della classifica.

Una gara, il “Casentino” (giro di boa del Campionato) che Tosi e Del Barba conoscono bene, disputata per ben sei volte e che mai ha regalato il retrogusto del risultato di rilievo, soprattutto pesano molto i tre ritiri registrati, l’ultimo in ordine di tempo proprio lo scorso anno. Per questo l’appuntamento ha il valore doppio di riscatto, andando appunto alla ricerca di un risultato importante.

GIANLUCA TOSI: “Il Rally del Casentino è una gara che ci piace, ma allo stesso tempo non ci ha mai regalato quelle sensazioni forti che si vorrebbero, c’è sempre stato qualcosa che non ci ha soddisfatti. Quest’anno veniamo dalla sfortuna sofferta al “Taro” e dal ritiro dello scorso anno a Bibbiena, per cui vi sono tutte le condizioni e le motivazioni per cercare il pieno riscatto. Certamente non sarà una missione facile, in primis gli avversari che abbiamo visto già nelle prime due gare molto agguerriti e forti, ed in seconda battuta il caldo, che in Casentino fa parte proprio della gara. Missione difficile ma non impossibile, ovviamente insieme alla squadra ci proveremo”.

Per il Rally Internazionale Casentino 2021 il cuore pulsante sarà – come da tradizione – Bibbiena, con Piazzale della Resistenza ancora teatro della partenza e dell’arrivo delle vetture protagoniste, oltre ad ospitare anche due riordinamenti.  La prima vettura sfilerà sulla pedana di partenza alle ore 10.30 di sabato 3 luglio – con l’arrivo previsto nella stessa giornata a partire dalle ore 21.12. Oltre cento, i chilometri di agonismo, suddivisi in sette prove speciali in totale.