Che divertimento, per Lovisetto, al Master Show

Buon sedicesimo assoluto il pilota di Bastia di Rovolon, al ritorno sullo sterrato tra tanti specialisti, mentre Tessaro, a fianco di Begher, lo segue al ventiseiesimo. Fotosport

Bassano del Grappa (VI), 13 Dicembre 2021 – Congedata anche la tradizionale festa di fine stagione, quella del Prealpi Master Show corso nel recente weekend e che, anche quest’anno, ha saputo riunire i protagonisti del challenge Raceday Rally Terra a tanti amanti dello sterrato.

Una partecipazione nata all’insegna del puro divertimento, nell’intento di regalare dei bei traversi a chi lo ha sostenuto nel corso di tutto il 2021, ha visto un Adriano Lovisetto comunque in forma, ben affiancato dall’esordiente Sonia Sanguin, autore di una prestazione importante.

In una classe R5 che sfiorava i cinquanta partenti e condita da nomi altisonanti, uno fra tutti il pluricampione italiano e fresco vincitore del tricolore terra Paolo Andreucci, il pilota di Bastia di Rovolon, sempre al volante della Skoda Fabia Rally 2 Evo di P.A. Racing si dimostrava a proprio agio sul fondo reso insidioso dal ghiaccio durante la prova speciale di apertura.

Il portacolori di Jteam firmava il quattordicesimo parziale, tredicesimo di gruppo R e di classe R5, mettendo in fila tanti specialisti delle strade bianche nonostante giocasse fuori casa.

La prima prova è stata davvero insidiosa” – racconta Lovisetto – “perchè, a causa delle basse temperature, il fondo era completamente ghiacciato. Il Prealpi Master Show, correndo in campagna, è caratterizzato da alte velocità ed in quelle condizioni era facile commettere errori.”

Senza farsi impensierire troppo dal confronto con il cronometro l’alfiere del sodalizio di Bassano del Grappa era nuovamente quattordicesimo sul secondo impegno di giornata, dimezzando quasi il distacco parziale dallo scratch anche se il fondo iniziava a deteriorarsi pesantemente.

La seconda metà di gara filava liscia con un Lovisetto che, pur perdendo un paio di posizioni sul finale, chiudeva in bellezza un 2021 da assoluto protagonista con un ottimo sedicesimo nella classifica generale, in quella di gruppo R e di classe R5, già proiettato al nuovo anno.

Di solito non corro sulla terra” – aggiunge Lovisetto – “ma abbiamo deciso di farci questo regalo per festeggiare una stagione che, seppure non sia terminata come volevamo, ci ha sempre visto ad altissimi livelli. Abbiamo voluto correre qui, sulla terra, per ringraziare i nostri partners e tutti quelli che hanno creduto in noi, a partire da Jteam e dal suo presidente Jack Battaglia e proseguendo con la scuderia Monselice Corse. Grazie soprattutto a P.A. Racing, con loro è stata un’annata strepitosa. Abbiamo sempre avuto delle vetture molto performanti ed uno staff di meccanici a dir poco professionali. Ci han dato tutto quello che potevamo desiderare e mi auguro di poter continuare con loro anche nel 2022. Complimenti anche a Sonia, brava e professionale alla sua prima esperienza al mio fianco. Ha fatto il suo dovere.”

Chiusura di stagione anche per Rudy Tessaro, ventiseiesimo assoluto ma anche venticinquesimo di gruppo R e ventiquattresimo di classe affiancando Walter Begher, dal sedile di destra, su una delle innumerevoli Skoda Fabia R5 presenti al via della classica trevigiana.