Città di Pistoia avaro di gioie per Masino Motorsport

La struttura pistoiese ha visto al traguardo della gara di casa tutte le sue vetture, festeggiando inoltre per il secondo posto di classe S1600 ottenuto da Gianfranco Masi, zio del titolare del team Enrico.

Lamporecchio, 6 ottobre 2021 – Il confronto sulle strade di casa del 42° Rally Città di Pistoia, per Masino Motorsport, non ha certamente portato in dote i risultati sperati, e l’aver raggiunto la bandiera a scacchi con tutte le vetture assistite ha consentito, in ogni caso, di salvare il bilancio.

Nell’affollata classe A7, la Renault Clio Williams del team presieduto da Enrico Masi ha colto la settima piazza, grazie a Maurizio Corsi, navigato da Donato Iozzia. L’alfiere di Jolly Racing Team ha disputato una prova costante, volta a scoprire sempre più il mezzo a sua disposizione, che utilizzava per la seconda volta, chiudendo con il sorriso in volto, a riprova di quanto si sia divertito, al volante della vettura curata nell’officina di Lamporecchio.

Sfortunata, invece, la prova dell’equipaggio rosa composto da Rossana Gabrielli e Cinzia Maddaleni, al via con la Renault Clio RS N3. La pilota camaiorese, rappresentante di Jolly Racing Team, cercava di dare la zampata vincente nel confronto femminile ed ottenere il pass per la finale nazionale, ma un problema al cambio l’ha pesantemente attardata, riuscendo comunque a terminare la gara, seppur vedendo sfumare la qualificazione.

Al contrario, si è ben comportata la Peugeot 106 S16 N2 di Matteo Fichi, a cui Masino Motorsport fornisce assistenza tecnica. Il giovane driver della Squadra Corse Città di Pisa, tornato a far coppia con Lorenzo Fratta, si è prodotto in una gara in crescendo, nella quale è giunto ai piedi del podio di classe, in quarta posizione.

La gioia principale l’ha quindi regalata Gianfranco Masi, lo zio del titolare Enrico, che a Pistoia saliva nuovamente sulla Renault Clio S1600. Affiancato dalla lucchese Sabrina Cintolesi, il portacolori di Jolly Racing Team ha così compiuto un ulteriore step nella presa di confidenza con la muscolosa vettura francese, cogliendo anche la seconda posizione di classe.

Ci aspettavamo senz’altro qualcosa in più, anche se sapevamo che la gara sarebbe stata tosta – le parole di Enrico Masi, titolare di Masino Motorsport – Cerchiamo di guardare il bicchiere mezzo pieno, confortati dal traguardo raggiunto da tutte le nostre vetture, dalle belle sensazioni avute da Corsi al volante della Clio Williams, dalla gara concreta ed esente da problemi disputata da Fichi e dal buon risultato di mio zio Gianfranco. Ci dispiace per Rossana Gabrielli, una che dà sempre l’anima in quello che fa, ed il cui campionato meritava certamente un epilogo migliore. Detto ciò, non ci facciamo certamente abbattere da una gara andata non secondo le aspettative, anzi siamo già carichi per rifarci quanto prima.”