COLLECCHIO CORSE TRA CANAVESE E LAGHI

Riparte la stagione dei rally e la scuderia parmense schiererà Razzini nell’appuntamento piemontese, in gara test per il CIR, e De Antoni in quello lombardo. Foto Erik Corsini

Felino (PR), 23 Febbraio 2021 – Archiviato l’anomalo Adria Rally Show si torna a parlare di rally veri, quelli che si corrono sulle strade di tutti i giorni, ed ai primi appuntamenti del calendario sportivo nazionale non poteva mancare Collecchio Corse, al via su duplice fronte.

Riflettori accesi sull’edizione numero quindici della Ronde del Canavese dove, con il numero otto sulle fiancate della Skoda Fabia R5 del neonato Lion Team, Marcello Razzini muoverà i primi passi di quest’annata, quelli che lo porteranno verso il Campionato Italiano Rally.

Il pilota di Parma, affiancato da Rudy Pollet alle note, sfrutterà l’appuntamento di Rivarolo Canavese, in programma i prossimi 27 e 28 Febbraio, per raschiare un po’ di ruggine invernale e per prepararsi al meglio in vista di una stagione nella quale punterà ad essere protagonista.

Sei i round che vedranno impegnato il portacolori di Collecchio Corse nella massima serie tricolore nazionale, a partire dal Rally Il Ciocco a metà Marzo e per proseguire con il Rally di Sanremo a metà Aprile, il Rally Targa Florio ad inizio Maggio, il Rally di Roma Capitale a fine Luglio, il Rally Mille Miglia ad inizio Settembre e concludere con il Rally Due Valli ad Ottobre.

Sui quattro passaggi della “Pratiglione” (11,10 km), tutti da affrontare nella giornata di Domenica 28 Febbraio, Razzini dovrà prendere le misure per ritrovare presto la giusta forma.

Sarà la prima volta al Canavese” – racconta Razzini – “ed avremo un team nuovo ma con uno staff che conosciamo bene da tempo. Il risultato di questa trasferta sarà relativo ma ciò che conta è trovare il giusto affiatamento con la vettura per essere competitivi già dal Ciocco.”

Spostandosi verso est, non di molto, Edoardo De Antoni sarà al via del ventinovesimo Rally dei Laghi, appuntamento valido come finale del trofeo BMW Rally Cup.

L’evento con base a Caravate, in provincia di Varese, riunirà i primi tre classificati del girone A e del girone B, con il pilota di Camposampiero capace di porre la firma su quest’ultimo.

Cinque le prove speciali che i finalisti, della serie dedicata alla trazione posteriore tedesca, saranno chiamati ad affrontare con i tre passaggi sulla prova speciale “Alpe – Valganna” (13,70 km) che si alterneranno ai due sulla “Sette Termini” (9,75 km).

De Antoni, affiancato da Martina Musiari alle note sulla BMW 318 IS in versione Racing Start Plus, è pronto a dare battaglia per tentare l’assalto finale alla BMW Rally Cup.

Arriviamo alla finale di questa BMW Rally Cup” – racconta De Antoni – “come vincitori del girone B e siamo pronti a dare tutto quanto in nostro possesso per puntare alla vittoria finale. Al Rally dei Laghi non abbiamo mai corso e quindi ci troviamo in un contesto non semplice ma, dalla nostra, abbiamo un team molto affidabile. Abbiamo corso con la stessa vettura per tutto il 2020 e la conosciamo bene. Abbiamo molti dati raccolti dalle precedenti gare e questo ci aiuterà ad essere competitivi in qualsiasi condizione. Sia io che Martina abbiamo tanta voglia di vincere, per chiudere nel miglior modo possibile un cammino nel trofeo che è stato vincente.”