Coppa Valtellina: il primo giorno è di Simone Miele ed Eleonora Mori

Tre successi nelle prime tre prove consentono al duo della Citroen DS3 Wrc di comandare la classifica al termine del primo giorno. Secondo è Guerra mentre terzo Gianesini: i due valtellinesi hanno vinto la Ps4 con un insolito ex aequo. Nella tappa di domani al via il Rally EcoGREEN con auto elettriche.

Sondrio – Simone Miele ed Eleonora Mori sono al comando del 65° Rally Coppa Valtellina con la Citroen DS3 Wrc della Dream One Racing. Il pilota varesino e la naviga di Schio che in questa stagione stanno battagliando nel CIAR, il tricolore assoluto, si sono aggiudicati le prime tre prove speciali accumulando un buon vantaggio che ha permesso loro di restare al comando anche dopo un testacoda -con successivo spegnimento di vettura- nell’ultimo crono al buio sulla Ps Berbenno; a metà gara dunque, il duo della portabandiera della scuderia Movisport ha un tempo totale di 20’21”8 ed un vantaggio di 3”7 sul primo degli inseguitori, il valtellinese Fabrizio Guerra con il camuno Giovanni Maifredini (Skoda Fabia R5 Evo DP), bravi a tenere un ritmo forsennato e a lasciare ancora dei grandi punti di domanda sulla giornata di domani; è loro, in condivisione con Gianesini, il miglior tempo in Ps4.

Terzi Marco Gianesini e Sabrina Fay, anch’essi su Skoda (Erreffe):  le condizioni di poca luce  nella PS3 hanno condizionato il driver di Sondrio che nella Ps4 ha recuperato ed è riuscito a fare lo scratch andando a più non posso (e pizzicando pure una ruota) eguagliando il tempo di Guerra: ora Gianesini è a 8”1.

Appena fuori dal podio con un distacco di 13”3  un altro driver  locale, quel Nicholas Cianfanelli che ben si sta comportando sulla Skoda Fabia di Balbosca: dopo la vittoria in 2 Ruote Motrici nel 2021 “Cianfa” vuole ben figurare anche con l’R5. Quinto è il reggiano Davide Medici con il valtellinese De Luis, navigatore che vanta sei podi con quattro piloti diversi al Coppa Valtellina: con una Skoda di Erreffe sono a 15”9.

Bella lotta per la supremazia in Due Ruote Motrici. Il mattatore è Manuel Bracchi che anche sulle strade amiche vola con la Peugeot 106 Kit: insieme a Nicola Doglio è 15° assoluto! Giacomo Gini è secondo  e attuale leader di R3 con la Clio ma i camuni Ronchi, primo di S1600, e Farea –leader invece della Rally4 nonché il locale Cambiaghi – che in Ps2 ha toccato un muretto, promettono scintille.

 Domani le vetture partiranno in ordine di classifica.

Il Coppa Valtellina 2022 è valevole per la CRZ2 che abbraccia Lombardia e Liguria: le prove speciali tecniche ed affascinanti sono anche un duro banco di prova: basti pensare che sono già tredici i ritirati; alcuni però, grazie alla formula del rientro, potranno ripartire domani una volta riparati i guasti che li hanno colpiti.

Solo due invece gli equipaggi non hanno verificato: si tratta del numero 23 Andreoli-Pozzi e del numero 56 Rizzato-Pischedda. Due sono anche i cambi navigatori: Guido Pulici affianca Claudio Rota sulla vettura numero 44 mentre Stefano Pelacchi sarà a bordo della 73 insieme a Massimo Gosatti.