Crescono le novità del 9° Rally Terra Sarda

La gara, in programma dal 1° al 3 ottobre, sarà Rally Moderno, Storico e Regolarità Sport. La Porto Cervo Racing amplia l’offerta dedicata ai tanti appassionati di Rally. Tre le validità del “Terra Sarda” in programma in Gallura: Rally Moderno valido come prova di Coppa Rally di Zona Aci Sport, Rally Storico e Regolarità Sport.

Porto Cervo, 5 agosto. Moderno, Storico e Regolarità Sport. L’edizione 2021 del Rally Terra Sarda, organizzata dalla Porto Cervo Racing, è sempre più ricca di novità.

Manca meno di un mese all’apertura delle iscrizioni (2 settembre) ma l’interesse da parte degli equipaggi che hanno partecipato alle precedenti edizioni del Rally Terra Sarda e da parte di coloro che sono venuti a conoscenza della gara tramite la promozione mediatica da parte del Team, cresce di giorno in giorno.

Il programma. Il programma è di quelli imperdibili, come è imperdibile la location dove si svolgerà la 9ª edizione del Rally Terra Sarda: la splendida Gallura che, con l’altrettanto accogliente e affascinante Ogliastra, è sede della scuderia Porto Cervo Racing.

Dopo la distribuzione del Road Book, le ricognizioni con vetture di serie in programma venerdì 1° ottobre e lo Shakedown in programma sabato mattina, sempre il 2 ottobre, è fissata la partenza da Tempio Pausania (sabato alle ore 15, corso Matteotti), mentre l’arrivo sarà ad Arzachena (domenica alle ore 17, via Ruzzittu). A presentare gli equipaggi e a dare spazio a chi organizza e sostiene il Rally Terra Sarda, ci sarà l’esperto Tommy Rossi, speaker ufficiale della manifestazione. Due i giorni di gara, sette le prove speciali (su asfalto): due da ripetere altrettante volte “Aglientu” e “L’Isuledda”, e una speciale “I Giganti” da effettuare tre volte, per un totale di 59,95 chilometri cronometrati e 277,34 chilometri complessivi. Il percorso studiato dagli organizzatori della Porto Cervo Racing per la 9ª edizione del Rally Terra Sarda è stato pensato per soddisfare le esigenze dei tanti rallisti che hanno mostrato interesse per una gara diventata un appuntamento imperdibile nel calendario ACI Sport.

Promozione del territorio. Sport, cultura e promozione del territorio. Anche in questa edizione la Porto Cervo Racing vuole sottolineare il fil rouge che lega lo sport al territorio, in particolare al forte impulso che un evento sportivo può dare all’aspetto economico, di sviluppo dei centri coinvolti nel Rally, all’unicità del territorio, della Sardegna, ma soprattutto, in questo caso, della Gallura. Arzachena e Tempio Pausania saranno i due poli del “Terra Sarda”, con Arzachena che ospiterà sempre il quartier generale del Rally, mentre Palau, Aglientu, Luogosanto e Aggius saranno gli altri comuni coinvolti con il passaggio del rally oltre Olbia, Sant’Antonio di Gallura, Santa Maria Coghinas e Trinità D’Agultu e Vignola che sostengono l’evento. Il territorio sarà legato anche alla storia e alla memoria con mirate strategie di valorizzazione e promozione.

Validità. Il 9° Rally Terra Sarda, oltre ad essere valido come prova della Coppa Rally di Zona Aci Sport (la finale nazionale si terrà l’ultimo weekend di ottobre al 41° Rally Città di Modena) sarà valido per il Sardegna Rally Cup, per il Trofeo Open N5, per la Serie R Italian Trophy e per il Campionato Rally Delegazione Sardegna. Anche la prima edizione del Rally Terra Sarda Storico avrà la sua validità: sarà il penultimo round del Campionato Rally Storici Delegazione Sardegna ACI Sport.

Per tutte le informazioni relative al Rally Terra Sarda in programma dal 1° al 3 ottobre, è possibile visitare le pagine Social dell’evento, il sito internet della scuderia Porto Cervo Racing all’indirizzo https://www.portocervoracing.it/web/rallyterrasarda/, oppure inviare un’e-mail a: info@portocervoracing.com.