De Menego è secondo nel monomarca Michelin

Sfuma all’ultima del Campionato Italiano WRC, in quel di Como, il successo nella Logistica Uno Rally Cup by Michelin per il pilota di Vicenza, portacolori di Rally Team. Foto Mario Leonelli/Actualfoto

Rosà (VI), 26 Ottobre 2021 – Va in archivio con un amaro colpo di scena il Campionato Italiano WRC di Giovanni De Menego, vedendosi scippato della vittoria nella Logistica Uno Rally Cup by Michelin all’ultima gara, il Trofeo ACI Como andato in scena nel weekend.

Il pilota di Vicenza, affiancato da Christian Camazzola sulla Peugeot 208 R2 di La Marca Racing, ha concluso l’ultima trasferta stagionale con un ottavo in R2B che gli è costato caro.

Dopo la sospensione della prima prova, la “Sormano – Zelbi”, la ripetizione della stessa metteva in difficoltà il portacolori di Rally Team, in affanno alla luce della fanaliera supplementare.

Sulla seconda speciale del Venerdì sera” – racconta De Menego – “abbiamo fatto fatica perchè non sono più abituato a correre di notte. Era una prova nuova e scivolosa quindi non mi sono fidato di rischiare perchè, al giorno seguente, avevamo altre quattro prove da disputare.”

Una scelta errata di gomme, in avvio del secondo giorno, decretava la parola fine per i giochi nel monomarca della casa transalpina di coperture, con la complicità di una penalità inflitta.

Al Sabato abbiamo sbagliato le gomme” – sottolinea De Menego – “e la vettura non stava in strada. Abbiamo provato ad invertirle, per la prova lunga, ma siamo arrivati in ritardo, per un minuto, al successivo controllo orario. A quel punto la lotta per la Michelin era ormai chiusa quindi abbiamo deciso di non rischiare più nulla e di mantenere la seconda posizione finale.”

Un successo accarezzato, mancato in un’ultima tappa del CIWRC sfortunata, che non toglie comunque il sorriso al vicentino, anche in virtù del quarto di classe R2 nella serie ACI Sport.

Perdere un trofeo all’ultima gara non è mai una bella soddisfazione” – aggiunge De Menego – “ma dobbiamo guardare come è andata tutta la stagione. Il bilancio è sicuramente positivo perchè siamo riusciti a completare tutto il calendario del Campionato Italiano WRC. Per un privato, come me, non è per niente facile mettere insieme le risorse per competere in una serie così importante ed in una classe dove ci sono avversari notevoli. Grazie a tutti i nostri partners perchè se siamo arrivati fino a questo traguardo tanto del merito è loro. Abbiamo vissuto parecchie esperienze nuove, tutte importanti e formative per la nostra crescita. Siamo sempre stati presenti, ad ogni appuntamento, e se siamo arrivati a giocarci il campionato è proprio grazie alla nostra regolarità di risultati. Ci siamo ritirati soltanto una volta, in Friuli, per la rottura dell’alternatore e questo conferma la bontà del lavoro svolto dai ragazzi di La Marca Racing, in particolare a Denis. Grazie al mio compagno di abitacolo, l’amico Christian, e grazie anche a tutta la scuderia Rally Team perchè ci è sempre stata vicina. È stato il nostro primo anno completo nel Campionato Italiano WRC e sarebbe davvero bello poterci tornare anche nel 2022 perchè, con un anno di esperienza in più sulle spalle, potremmo essere più competitivi.”