Decimo posto di tappa a Riyadh per la Squadra Corse Angelo Caffi

L’equipaggio ufficiale composto da Carcheri e Musi termina anche la lunghissima giornata di oggi dopo oltre 900 chilometri. La top ten generale è sempre più vicina.

Brescia, 6 gennaio 2021.  Prosegue l’avventura saudita della Squadra Corse Angelo Caffi impegnata in questi primi giorni del 2021 nell’esaltante Dakar Classic, la corsa riservata alle auto degli anni Ottanta e Novanta che segue il percorso della Dakar di quest’anno.
La tappa conclusasi oggi è stata davvero massacrante per uomini e mezzi, quasi 1000 chilometri con oltre 200 di settore cronometrato tra sabbia, sassi e dune che hanno messo alla prova la resistenza psico-fisica degli equipaggi e la meccanica dei mezzi. La Nissan Patrol #225 che porta nel deserto arabo i colori della squadra bresciana ha girato alla perfezione, saggiamente condotta dal suo equipaggio, che grazie ad un’ottima progressione e ad un incedere preciso ha permesso a Carcheri e Musi di staccare la decima prestazione assoluta di giornata con 387 penalità su tre rilevamenti.
Nella classifica generale, l’equipaggio continua a comandare tra gli italiani mentre ha assottigliato il distacco dalla top ten assoluta. Le 5298 penalità totali vedono ora Carcheri e Musi staccati di sole 90 lunghezze da Revuelta-Sanchez Hernandez (ESP) che li precedono nella generale a bordo di una Toyota Land Cruiser.
“Siamo riusciti ad arrivare al bivacco di giorno nonostante i tanti chilometri di oggi – ha commentato Carcheri, – e questo è stato il primo successo di oggi perché ci ha consentito di avere ancora qualche ora di luce. La vettura non ha dato particolari problemi, abbiamo fatto i soliti controlli di routine, con un’attenzione particolare al mozzo anteriore destro, ma per il momento tutto funziona al meglio. È stata una tappa molto varia e tecnica, era facile commettere errori di navigazione, ma devo fare i miei complimenti a Roberto che è stato molto bravo, abbiamo trovato il nostro ritmo e sono usciti dei tempi interessanti. Prendiamo confidenza con la formula della regolarità, che per noi è nuova, giorno dopo giorno”.