Due su due di Tonelli, suo anche il Val d’Orcia

Il secondo round del Campionato Italiano Rally Terra Storico vede il pilota di Reggio Emilia salire nuovamente sul gradino più alto del podio assoluto.

Reggio Emilia, 22 Marzo 2022 – Appuntamento numero due con il Campionato Italiano Rally Terra Storico ma la musica non cambia ed è ancora Andrea Tonelli a confermarsi uomo da battere, in un inizio di stagione che vede il pilota di Reggio Emilia in uno stato di forma stellare.

Dopo aver firmato il Valle del Tevere il portacolori della scuderia Movisport ha centrato il secondo alloro stagionale consecutivo nel CIRTS, affiancato questa volta da Giancarla Guzzi alle note, alla guida di una Ford Escort RS 1800 MKII apparsa sin qui la vettura da inseguire.

Due le prove speciali in programma al Sabato, il duplice passaggio sulla “San Casciano dei Bagni – Fighine”, ed altrettanti centri per un Tonelli che trovava nel solo Bacci, in gara con una Ford Sierra Cosworth a trazione integrale, l’unico capace di contenere il distacco parziale.

Con il ritiro di quest’ultimo la classifica di fine prima giornata risultava impietosa per la concorrenza, il primo dei diretti inseguitori si trovava a navigare ad oltre un minuto di ritardo.

Abbiamo attaccato fin dal primo metro” – racconta Tonelli – “perchè volevamo misurarci con gli altri. Siamo riusciti a staccare due tempi molto buoni, sulle prime due, ed abbiamo accumulato un notevole vantaggio. Sulla prima, confrontandoci con il moderno, saremmo stati trentasettesimi assoluti. Non potevamo che desiderare un avvio migliore di quello ottenuto.”

Altri due sigilli ad inizio Domenica, a “Radicofani” e “Piancastagnaio”, e Tonelli raddoppiava la posta, infliggendo un ulteriore minuto che portava il gap del secondo a ben oltre i due primi.

Pur tirando i remi in barca il reggiano faceva suo anche il quinto impegno di giornata, regalando gli ultimi due scratch ad un Bacci rientrato con il Super Rally ma trasparente in classifica.

Tanta la gioia, all’arrivo di Radicofani, per il pilota della trazione posteriore di casa Ford seguita sul campo da Power Brothers, protagonista di un inizio di stagione a dir poco magico.

Sulla terza e sulla quarta abbiamo continuato a spingere” – aggiunge Tonelli – “per poi gestire il vantaggio sulle rimanenti speciali. La nostra Escort è stata impeccabile così come i fratelli Colonna, alias Power Brothers, che hanno fatto un ottimo lavoro. Due vittorie su due nel tricolore terra storico sono tanta roba, merito anche di una Giancarla che mi ha ulteriormente aiutato nel lavoro di affinamento. Ora vediamo se con due assolute andiamo in testa al CIRTS.”

Nonostante i due trionfi, anche quest’ultimo arricchito dalla vittoria nel terzo raggruppamento e tra le duemila, per Tonelli la vetta del campionato assoluto a due ruote motrici resta un tabù, ancora secondo con quattro punti di ritardo dal nuovo leader Grifoni su Opel Corsa GSI.

Migliore la situazione nel trofeo conduttori di raggruppamento dove il reggiano viaggia al comando del terzo, quattro le lunghezze su Ormezzano, e nella coppa conduttori di classe, primo in 3 GT-GTS 3-4 2000 2RM, sostenendo anche la causa Movisport, prima tra le scuderie.

Prossimo appuntamento a metà Maggio con il quarto Rally Storico del Medio Adriatico.