Elwis Chentre e Fulvio Florean colgono il “Grappolo”

Il valdostano in gara sulla Skoda Fabia di D’Ambra è passato in testa a metà gara. Secondo posto assoluto per la Skoda di Patrick Gagliasso e Michela Pichetti. Ancora una Skoda su terzo gradino del podio: quella di  Ivan Ferrarotti e Fabio Grimaldi. Foto Lavagnini

La due giorni rallistica sulle strade delle Colline Alfieri, ha mantenuto le aspettative della vigilia. Divertimento e spettacolo sono stati i comuni denominatori di questa 5° edizione del Rally del Grappolo. A partire dall’elenco iscritti (173 quelli verificati nella giornata di sabato) . Al di la dei numeri, l’appuntamento di apertura della Coppa Rally di Zona Aci Sport e del Trofeo Michelin Zone Cup ha messo a confronto un parterre di primo livello. Una trentina le vetture della classe regina R5 al via. Fra loro i principali protagoniti di zona ai quali si è aggiunta una nutrita presenza straniera. Una cronaca ricca di colpi di scena ha messo in luce Elwis Chentre e Fulvio Florean. L’equipaggio della New Driver’s Team , in gara sulla Skoda Fabia di D’Ambra è balzato al comando nella parte centrale della gara grazie al miglior tempo sul primo passaggio a Ferrere  seguito dal successo a Ronchesio che ha stabilmente consolidato il primato. La giornata si era aperta sotto il segno rosso crociato con gli svizzeri Oliver Burri e Christophe Cler al via sulla Polo capaci di far segnare la miglior prestazione davanti alla Skoda dei conterranei Jonathan Michellod e Stephane Fellai Immediata la risposta di Patrick Gagliasso in questa occasione al via con la milanese Michela Picchetti sulla Skoda della Roger Tuning vincitori a Revigliasco. Una prestazione grazie alla quale si erano portati momentaneamente  in vantaggio. La reazione di Chentre ha dato uno scossone deciso alla classifica e nonostante i successi parziali di Corrado Pinzano e Gabriele Michi più veloci sul secondo passaggio a Revigliasco e di Ivan Ferrarotti e Fabio Grimaldi sulla prova conclusiva di Ferrere, Elwis Chentre e Fulvio Florean hanno conquistato il successo assoluto. Alle spalle del valdostano concludono Patrick Gagliasso e Michela Picchetti al via sulla Skoda Fabia. Una  prestazione che permette al pilota di Poirino di vincere l’appuntamento del Michelin Zone Cup. Il podio dominato dal marchio Skoda è completato dall’emiliano Ivan Ferrarotti il quale insieme a Fabio Grimaldi ha approfittato della gara astigiana per effettuare un test in vista del Rally del Salento. Alle spalle dei primi tre il biellese Corrado Pinzano in gara con Daniele Michi autori di uno spettacolare fuori programma nel corso della prima prova. Quinto posto assoluto per Massimo Marasso e Luca Pieri a bordo della Skoda Fabia seguiti nella generale da Stefano Giorgioni e Roberta Passone in gara sulla Wolkswagen Polo. Settimo il vice presidente della Regione Piemonte Fabio Carosso ritornato alle competizioni a bordo di una Skoda insieme a Gilberto Calleri. Federico Santini e Gabriele Romei chiudono ottavi sulla Skoda e precedono la la Fabia di Marco Paccagnella e Beniamino Bianco. Il ritiro nelle fasi finali di  Angelo Morino e Igor D’Herin permette a Luca Arione Luca Culasso di entrare nella top ten finale permettendo al marchio Skoda di monopolizzare i primi dieci posti assoluti. Fra i ritiri illustri quello degli svizzeri  Burri e Michellod entrambi per uscita di strada e quello di Jacopo Araldo a causa di noie fisiche a due prove dal termine. Molto seguita la diretta sui principali canali social curata da Nicola Villani.