Esordio vincente al Valli Ossolane per la Peugeot 208 Rally 4 by Bianchi

Il pilota corso Jean Philippe Quilichini porta all’esordio la nuova arma della struttura di Moncalieri, conquistando la vittoria di categoria, davanti ai temibili locali e un ottimo 14° assoluto. Al traguardo anche Jordan Brocchi, con la Škoda Fabia R5 by Bianchi, che inizialmente ha sofferto per la ruggine accumulata con la lunga inattività e per un testacoda nel primo passaggio sulla Cannobina. Di Tommaso M. Valinotti, foto Elio Magnano

DOMODOSSOLA (VCO), 13 dicembre – “Meglio di così non poteva andare”. Fabrizio Bianchi, soddisfatto, commenta con queste parole l’esordio della sua Peugeot 208 Rally 4 che ha conquistato la vittoria di Classe Rally 4 al 56° Rally delle Valli Ossolane dello scorso fine settimana, risultato impreziosito dal 15° posto assoluto ottenuto dall’equipaggio francese composto da Jean Philippe Quilichini-Fabrice Gordon.

Una splendida gara quella del 35enne pilota di Porto Vecchio (Corsica) che ha visto la nostra vettura solo allo Shake Down di sabato all’Ossolane. Una partecipazione nata all’ultimo momento, ma coronata da successo” ribadisce il preparatore di Moncalieri. In effetti le prestazioni di Quilichini sono state di altissimo livello. Subito 14° assoluto (e primo di Classe R2C) nella prova di Mozio del sabato pomeriggio, si è ripetuto ai massimi livelli nelle prime due prove di domenica, staccando il 12esimo tempo sulla Cannobina. A quel punto, con 15”7 sul più vicino degli avversari in Classe R2C Quilichini-Gordon hanno badato a non correre rischi, lasciando il miglior tempo di categoria alla concorrenza pur mantenendo il comando della classe fino al termine.

Dopo il primo passaggio sulle prove di domenica abbiamo concordato di non spingere a fondo alla ricerca del risultato eclatante. Si poteva andare a caccia del primato fra le Due Ruote Motrici (l’equipaggio portacolori della scuderia astigiana Eurospeed ha chiuso secondo fra le tutto avanti), ma ci sarebbe stata al possibilità di buttare via tutto e non aveva senso” chiude Fabrizio Bianchi sottolineando che l’asfalto, pur essendo pulito, non era asciutto a causa della neve a bordo strada, per di più attraversato da rivoli d’acqua della neve che si scioglieva.

Alla sua seconda gara in Italia (decima in carriera) Jean Philippe Quilichini ha dimostrato di saperci fare, come aveva già fatto vedere nella precedente uscita con una vettura della factory di Moncalieri in occasione del Rally Adriatico-Balcone delle Marche del settembre scorso, sua prima gara su terra, che aveva concluso terzo di Classe R2B con la Peugeot 208 VTI by Bianchi.

Onorevolmente al traguardo anche la seconda vetture portata al Valli Ossolane da Fabrizio Bianchi, la Škoda Fabia R5 di Jordan Brocchi e Alessia Muffolini che ha chiuso in 19esima posizione assoluta, 15esima di categoria. “Era dalla Ronde Vedovati del novembre scorso che il pilota di Winners Rally Team non guidava questa vettura e ciò si è fatto pesantemente sentire” sottolinea il preparatore di Moncalieri. “Jordan ha ripreso la vettura in mano solo durante lo Shake Down prima della gara e nella prova di sabato non è riuscito a esprimersi al meglio. Domenica ha decisamente aumentato il passo; peccato per un testacoda sulla ripetizione della Cannobina con relativo spegnimento della vettura che è costato al pilota milanese parecchio tempo. Alle fine, però è riuscito anche lui a vedere il traguardo al suo primo rally della stagione 2020 con la Fabia”.