Friuli amaro per NDM Tecno e la Renault Clio Rally5

La gara test, per la squadra versiliese, si chiude in anticipo per un incidente. Ottime indicazioni sono comunque arrivate, per le soluzioni da adottare sulla Renault Clio Rally5, gestita per MC Racing, grazie al lavoro con Mattia Zanin. Fotosport

Massarosa (LU), 25 agosto 2021 – Sperava certamente in un risultato diverso NDM Tecno dal 56° Rally del Friuli Venezia Giulia. La struttura di Leonardo Bertolucci, presente all’appuntamento valido per il Campionato Italiano Rally WRC come gara test, ha infatti dovuto alzare bandiera, a causa di un incidente in cui è incappato Mattia Zanin, al volante della Renault Clio Rally5, gestita in campo gara da NDM Tecno per conto di MC Racing.

Se il finale è stato amaro, non si può certo dire lo stesso del lavoro svolto: la gara friulana ha rinsaldato la collaborazione tra il team di Massarosa ed il giovane portacolori di Vimotorsport, nuovamente affiancato da Fabio Pizzol, e la sinergia tra squadra e pilota ha permesso di testare svariate soluzioni di assetto in vista del prossimo appuntamento tricolore, valido per il CIR R1, il 44° Rally 1000 Miglia.

Archiviamo il Friuli con un mix di sentimenti contrastanti – le parole di Leonardo Bertolucci, titolare di NDM Tecno. Da una parte c’è il dispiacere per come si è conclusa la nostra gara, ma dobbiamo vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, e possiamo essere soddisfatti del lavoro svolto sulla Renault Clio Rally5. La gara friulana era un test, abbiamo sperimentato nuove soluzioni di assetto sulla vettura, preparandoci così al meglio per il finale di stagione, grazie anche alla forte sinergia che abbiamo trovato con Mattia Zanin. Avanti così!”

Amarezza mista a sensazioni positive anche nelle parole di Mattia Zanin. “Non posso certamente essere contento dell’esito della gara, terminata anzitempo per un mio errore. Abbiamo però lavorato molto bene con il team in questi due giorni, e di questo aspetto sono molto felice, anche in prospettiva delle gare che disputeremo da qui a fine stagione. Siamo certi di aver imboccato la strada giusta, e conto, a Brescia, di rifarmi subito di questa gara sfortunata. Grazie a NDM Tecno, a Leonardo ed a tutti i ragazzi, lavorare con questo team è un piacere sia sotto l’aspetto professionale che umano.”