Gara impegnativa ma soddisfacente la Ronde del Canavese di Biella Corse

Quasi tutti al traguardo gli equipaggi in gara, coppa per Gatto-Decadenti e il navigatore Luca Pieri.

La Ronde del Canavese, che si è corsa questo fine settimana, domenica 20 febbraio, a Rivarolo Canavese (in Provincia di Torino), è stata una gara impegnativa ma soddisfacente per gli equipaggi e i navigatori Biella Corse al via.

Il piazzamento migliore, in classifica assoluta, è stato ottenuto da Elvis Grosso e Ornella Blanco Malerba, in gara con una Skoda Fabia (gruppo RCN2, classe R5). Hanno infatti chiuso al 16° posto assoluto, quindicesimi di gruppo di classe. “Sono contentissimo” ha commentato il pilota al termine; “abbiamo portato a casa un bel risultato e ci siamo davvero divertiti, migliorando a ogni passaggio. Grazie a Ornella che è stata, a dir poco, impeccabile!

Pierangelo Tasinato e Mattia Nicastri, invece, anche loro in gara con una Skoda Fabia (gruppo RCN2, classe R5) hanno chiuso al 29° posto assoluto, ventunesimi di gruppo e diciottesimi di classe. “Sono soddisfatto” ha commentato Tasinato “c’è voluto un attimo a trovare il “feeling giusto” con la macchina ma alla fine “abbiamo preso il giro” e imparato delle cose nuove. E poi voglio dire che con Mattia mi sono trovato bene … è un ragazzo giovane ma dà sicurezza e sicuramente torneremo in campo nelle gare della prima zona”.

A seguire, l’esordiente Fabrizio Babando, in gara con Andrea Viola su di una nuovissima Peugeot 208 (gruppo RC4N, classe Rally 4), che ha concluso la gara al 47° posto assoluto, quattordicesimi di gruppo e noni di classe. “Il mio è stato un esordio assoluto” ha commentato il pilota al termine; “abbiamo concluso con la macchina integra, nonostante gli errori, l’inesperienza, i problemi di gomme e un’aderenza estremamente variabile! Per cui bene così!”. Ottima la gara di Enrico Gatto e Martina Decadenti su Fiat Panda Kit (gruppo RC5N, classe A5). Hanno infatti chiuso al 55° posto assoluto, tredicesimi di gruppo e secondi nella classifica di classe. “Ho esordito (dopo aver fatto per un po’ il navigatore) come pilota, mi sono divertito tutto il giorno e ho portato a casa una coppa … direi che non posso proprio chiedere di più!” ha commentato il pilota al termine.

Ancora, Fausto Ingignoli e Simone Bottega, in gara con una Peugeot 208 (gruppo RC4N, classe Rally 4), hanno chiuso al 61° posto assoluto, diciottesimi di gruppo e dodicesimi di classe; mentre Roberto Totino e Ilvo Rosso, su Renault Clio Williams (gruppo RC5N, classe N3) hanno terminato la gara all’87° posto assoluto, ventottesimi di gruppo e ottavi di classe “nonostante un “contatto con un muretto” ha commentato il navigatore “che sarebbe stato meglio risparmiarci!”.

Gara no, invece, per Alessandro Battista Ferrando e Paolo Clerico, usciti di strada con la loro Peugeot 208 (gruppo RC4N, classe Rally 4) nel corso del terzo passaggio. “Peccato” ha commentato il “team manager” Biella Corse, Alby Negri, “perché stavano facendo una bella gara!”.

Alla Ronde del Canavese hanno gareggiato anche due navigatori Biella Corse al fianco di piloti di altra scuderia. Luca Pieri, che ha affiancato Filippo Serena su di una Peugeot 208 (gruppo RC4N, classe Rally 4), ha chiuso al 20° posto assoluto, terzo di gruppo e di classe; Stefano Bruno-Franco, invece, in gara con il pilota Bruno Godino su di una Skoda Fabia (gruppo RCN2, classe R5) ha terminato al 28° posto assoluto, ventesimo di gruppo e diciassettesimo di classe.