Guerra-Maifredini e Frattalemi-Colapietro al via del 41° Rally Appennino Reggiano

La gara è valida quale quarta prova dell’International Rally Cup 2021

E adesso? E adesso si va avanti ancora più determinati e motivati di prima a impostare nuovi progetti, raggiungere nuovi obbiettivi, ciascuno con i propri compiti, consapevoli di questa grande eredità, il loro lavoro, la loro passione … Come diceva sempre Roby salutandomi al termine della consueta telefonata post gara ”mi raccomando sempre sul pezzo!” [Alberto Negri, Presidente di Biella Corse in ricordo di Roberto Bologna]

Rally Internazionale Appennino Reggiano

Si corre questo fine settimana il 41° Rally Internazionale Appennino Reggiano, quarta prova dell’International Rally Cup 2021, appuntamento in cui Biella Corse è presente con due equipaggi, Guerra-Maifredini e Frattalemi-Colapietro.

Dopo il buon risultato ottenuto al Casentino, Fabrizio Guerra e Giovanni Maifredini torneranno in gara con la Skoda Fabia Evo R5 della DP Autosport di Brescia. Partiranno con il numero 7 e gareggeranno in una classe a dir poco affollata (sono 18 le R5 al via!). “Come già detto al termine del Casentino” ha a suo tempo commentato il pilota “siamo vicini all’obbiettivo che ci eravamo prefissi e cioè riuscire a entrare nei primi cinque della classifica finale. Ci impegneremo al massimo: la macchina va bene, il team è affiatato … ce la metteremo tutta!

Voglia di riscatto per l’altro equipaggio Biella Corse al via, Giuseppe Frattalemi e Andrea Colapietro, che a Bibbiena si erano dovuti ritirare quasi al termine della quarta prova speciale per la perdita di una ruota.

Al Casentino il nostro era stato un buon “ritmo gara” poi .. è andata come è andata. Peccato! Ora però siamo pronti a ripartire, quanto mai determinati!”.

Decisi a ben figurare, Frattalemi-Colapietro partiranno con il numero 47 sulle portiere della loro Peugeot 208 R2B (con ben 17 “competitor di classe” da affrontare).

Organizzata dall’equipe del Grassano Rally Team, la gara partirà da Reggio Emilia nel tardo pomeriggio di venerdì 27 agosto, per affrontare l’unica prova della prima giornata, la “Rossena” (9,84 chilometri). Sabato, con partenza da Ciano D’Enza (dove la gara si concluderà alle 19,30), i concorrenti affronteranno le successive sei prove: tre passaggi sulla “Matilde di Canossa” (di 10,50 chilometri) e tre sulla “Trinità” (di 21,20 chilometri). In totale percorreranno 363,06 chilometri, di cui 104,94 di prove speciali.