Hyundai Rally Team Italia dalla Polonia a San Marino: la stagione entra nel vivo per Scandola e Crugnola

Umberto Scandola e Guido D’Amore hanno chiuso al 13esimo posto nel Rally Poland conquistando 3 punti al debutto nel Campionato Europeo Rally. Gli equipaggi di Hyundai Rally Team Italia preparano ora il San Marino Rally, gara dalla doppia validità per i Campionati Italiani Rally CIR e CIRT. Crugnola e Ometto con la i20 R5 di Friulmotor puntano a recuperare punti nel CIR, Scandola e D’Amore con la i20 R5 di S.A. Motorsport difendono la leadership del CIRT. Foto Bettiol

22 giugno 2021 – Si è concluso con una 13esima posizione assoluta il debutto di Umberto Scandola e Guido D’Amore al Rally Poland, primo appuntamento del Campionato Europeo Rally FIA ERC. L’equipaggio di Hyundai Rally Team Italia ha conquistato i primi tre punti in una gara inedita e caratterizzata da prove speciali sabbiose con medie che hanno spesso sfiorato i 120 km/h. 

Nella prima tappa l’equipaggio italiano, al volante della i20 R5 gommata Pirelli e seguita da S.A. Motorsport, ha preso confidenza con le impegnative strade polacche, mentre nella ripetizione delle prove del pomeriggio Scandola-D’Amore hanno alzato il ritmo risalendo fino alla decima posizione. Nel secondo giorno di gara la i20 R5 è stata la prima vettura a partire, affrontando con tenacia i terreni ghiaiosi del percorso nonostante un problema all’idroguida, che ha comunque consentito a Hyundai Rally Team Italia di concludere la gara al 13esimo posto e di conquistare i primi 3 punti del campionato. 

“Concludiamo questo debutto con la consapevolezza dell’elevato livello del Campionato Europeo“, ha dichiarato Umberto Scandola. “Debuttare in Polonia non è stato facile, sia per la scarsa conoscenza del percorso sia per la particolarità di queste prove velocissime. Onestamente speravamo di essere più vicini ai migliori e devo dire che nella seconda parte della prima tappa stavamo prendendo un buon ritmo per puntare alla top ten, l’obiettivo prefissato alla vigilia. Poi partire davanti nella tappa successiva, assieme a un problema allo sterzo, non ci ha permesso di migliorarci. È stata però una grande esperienza per noi e per tutto il team, utilissima per i prossimi impegni europei e nazionali. Siamo consapevoli che dobbiamo migliorare un po’ di cose ma presto lotteremo con i migliori anche in Europa, come stiamo facendo da un paio di stagioni in Italia. Adesso tutta la concentrazione è rivolta al San Marino Rally dove difenderemo la testa del Campionato Italiano Rally Terra”.

A pochi giorni di distanza dalla conclusione del Rally Poland è già tempo del San Marino Rally, gara valevole sia per il Campionato Italiano Rally, che per il Campionato Italiano Rally Terra. Sulle strade bianche di San Marino e delle province di Macerata e Arezzo andrà in scena tra il 25-26 giugno il terzo round del CIRT e il quarto appuntamento del CIR. Una gara unica, caratterizzata da due classifiche separate dove si ritroveranno tutti i migliori equipaggi in corsa per i titoli nazionali.

Nel Campionato Italiano Rally il duo italiano campione in carica Andrea Crugnola-Pietro Ometto punta a dimostrare tutto il suo valore con la Hyundai i20 R5 del team Friulmotor, dopo un inizio di stagione caratterizzato da un secondo posto conquistato a Sanremo e dalle gare sfortunate al Ciocco e alla Targa Florio. Per loro sarà un debutto assoluto con la i20 R5 sulla terra. “Non ho una grande esperienza nel San Marino Rally e sarà la prima volta sulla terra con la Hyundai i20 R5, ma attaccheremo fin dai primi km per lottare per il podio – racconta Andrea Crugnola –. È fondamentale conquistare punti importanti, specialmente in questa gara che ha un coefficiente maggiorato a 1,5 e dove troveremo tanti terraioli. Non sono permessi passi falsi se vogliamo difendere il nostro titolo e mai come questa volta ci impegneremo per far bene con una vettura che ha dimostrato un grande potenziale sulla terra”.