Il Rally Alba sarà “tricolore”

Confermato l’ingresso della gara nel Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco, (C.I.A.R.), del quale sarà la quarta prova, in programma per il 24 e 25 giugno. Uno stimolo in più ed un’occasione imperdibile per unire l’evento al territorio Langhe-Monferrato-Roero, che è patrimonio UNESCO. Passione, Internazionalità & Territorio, le parole chiave che ispirano l’evento.

Alba (Cuneo), 27 gennaio 2022 – La notizia non è di questi giorni, già alla fine dell’anno passato la Federazione ACI SPORT aveva confermato quella che sarà una delle novità del Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco (C.I.A.R.) per il 2022, l’aver ufficializzato l’ingresso nella massima serie tricolore di corse su strada del 16° Rally di Alba. L’organizzazione di Cinzano Rally Team, insieme all’Automobile Club Cuneo, con ampia soddisfazione e grande orgoglio proporranno  l’evento per il 24-25 giugno, quarta prova in calendario.
Si tratterà di un’edizione importante, dato che sancirà sempre più il ruolo fondamentale che il Rally di Alba-Trofeo Silvio Stroppiana svolge sia nel contesto delle corse su strada italiane che per il territorio, del quale è ideale ambasciatore nel motorsport.

In pochi anni il Rally di Alba è diventato uno degli eventi più apprezzati in Italia, con forti interessi mostrati anche dall’estero, grazie ad un’organizzazione capace di soddisfare le esigenze dei rallies moderni con un percorso tecnico, difficile da interpretare e certamente anche affascinante, che ha sempre lasciato la propria traccia nella stagione come anche nel cuore di chi vi ha corso.

L’edizione 2022 segnerà dunque il debutto dell’evento di Cinzano Rally Team al fianco di altre competizioni blasonate, un novero di gare che si identifica come l’eccellenza delle corse su strada nazionali e per questa “prima” lo staff organizzativo lavora già a pieno ritmo per arrivare a fine giugno a proporre una gara di alto profilo.

Alto profilo dato, oltre che del dal Campionato Italiano (che avrà i chilometraggi allungati rispetto al 2020 e 2021, sino a 120 km di prove con la formula di 4 prove diverse per due volte più la “power stage”), anche dalla validità per la Coppa Rally di Zona (CRZ), il quale avrà una distanza ridotta, secondo i regolamenti vigenti.

Il Rally di Alba arriverà a metà del cammino di Campionato, assegnerà punti “pesanti” sia per i Conduttori che per i Costruttori, quello Assoluto e Due Ruote Motrici, con quattro titoli distinti, per il Campionato Italiano Rally Promozione – Sparco, che prevede un titolo anche per le Due Ruote Motrici, per il Campionato Italiano R1, oltre ad annunciare le numerose Coppe ACI Sport.

Il disegno della gara vedrà coinvolte, oltre alle validità previste, anche le vetture World Rally Car “plus” nella consueta corsa a loro riservata, il #RAplus.

Passione, Internazionalità & Territorio, sono le parole chiave, il leit-motiv che per l’edizione 2022 ispirerà e farà muovere il Rally di Alba, non un evento sportivo fine a se stesso ma anche un importantissimo volàno per l’economia turistica e ricettiva dell’intero comprensorio Langhe-Monferrato-Roero, patrimonio Unesco. Nei due anni precedenti il Rally di Alba ha registrato un alto numero di iscritti, 162 nel 2020 e ben 189 nel 2021, costantemente con oltre dieci nazioni rappresentate, solo questi dati fanno capire cosa ha mosso l’evento in termini di incoming con il turismo emozionale al seguito.

Siamo pronti, insieme ad ACI Cuneo, per un’edizione unica, che segna un punto di arrivo importante del nostro lavoro e per il nostro territorio – dichiara Bruno Montanaro, presidente di Cinzano Rally Team–  Ma sarà anche un punto di partenza per migliorarci sempre di più, per conferire valore allo sport ed ai nostri luoghi. Sembra ieri quando abbiamo iniziato questa appassionante avventura sportiva, eppure siamo già alla sedicesima edizione della gara, stagioni ricche di impegno, di duro lavoro ma anche di soddisfazioni e successi. Siamo da tempo al lavoro per continuare in questa grande avventura che per certi versi è stata anche una scommessa, per garantire al Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco ed ai suoi attori tutta la qualità di cui hanno bisogno”.