Il Rally dei Laghi…gioca d’anticipo

L’edizione numero 29 della corsa varesina si disputerà a fine febbraio e sarà valevole per la Coppa Rally di Zona.

Varese – Il Rally Internazionale dei Laghi ha fretta! Dopo l’annullamento dell’edizione 2020 causato dal Covid-19, gli organizzatori hanno pensato di accelerare i tempi e fissare a calendario la corsa varesina nei giorni 27 e 28 febbraio 2021.

La scelta è ponderata perché anticipa solo di quindici giorni la storica data e perché comunque il chilometraggio dettato dalle normative federali, dovrà aggirarsi tra i 50 ed i 60 di prove speciali e rendere decisamente più gestibile la logistica.

Centro nevralgico della manifestazione resterà l’area del cementificio Colacem di Caravate mentre è al vaglio dei promoter la possibilità di effettuare partenza ed arrivo nella città di Varese dove dovrebbe essere allestita anche la direzione gara, la sala stampa ed il centro classifiche.

Viste le esperienze degli anni passati, abbiamo pensato che collocare la gara a fine febbraio potesse essere una buona soluzione utile ad evitare spiacevoli concomitanze con altre competizioni ed anzi, essere un ottimo banco di prova per chi si dovrà cimentare nei campionati prossimi alla partenza” ha spiegato Andrea Sabella, a capo della Asd Rally dei Laghi. “Quest’anno abbiamo fatto di tutto affinché si potesse correre al punto che le iscrizioni erano già aperte quando il DPCM di marzo ha chiuso tutto impedendo la disputa della nostra gara così come delle altre competizioni sportive. Siamo vogliosi di proporre il nostro rally per gli equipaggi e per il territorio che si sono sempre mostrati calorosi ed appassionati”.

Tripla validità – Il Rally dei Laghi non si limiterà alla sola gara moderna. Come da tre anni a questa parte ci sarà spazio anche per le vetture che parteciperanno alla competizione storica lungo il medesimo percorso di gara ed anche le vetture d’estrazione sportiva che potranno prendere parte alla regolarità sport.