Il ritorno di Scopel nel feudo bellunese

Il primo atto della Coppa Rally ACI Sport di quarta zona ritrova il pilota di Possagno che, su queste strade, ha sempre raccolto grandi soddisfazioni. Foto Mario Leonelli/Actualfoto

Possagno (TV), 17 Maggio 2021 – La francesina da rally è più che un’auto da competizione, è un’icona del rallysmo mondiale, e tornare ad imbracciare il suo volante è sempre un’emozione così come quella che Roberto Scopel proverà, il prossimo fine settimana, al Rally Bellunese.

Il primo atto della Coppa Rally ACI Sport, in quarta zona, vedrà il pilota di Possagno tornare a calarsi nell’abitacolo dell’eterna Renault Clio Williams gruppo A, nell’occasione messa a disposizione da Teknocar, su strade che gli hanno sempre regalato gioie, a suon di risultati.

Scorrendo gli annali il portacolori della scuderia MT Racing può vantare un terzo assoluto e primo di classe nell’edizione del 2010, in uno score personale che è arricchito anche da tre quinti assoluti, nel 2014 e 2011 con vittoria di classe e nel 2009 con il secondo.

L’ultima volta che abbiamo corso qui era il 2014” – racconta Scopel – “ma possiamo dire che queste prove speciali le conosco abbastanza bene. Il nostro miglior risultato qui è stato il terzo assoluto del 2010 ma siamo stati spesso protagonisti, nella generale ed a podio nella nostra classe. Non si tratterà dell’inizio di un percorso nella CRZ di zona, purtroppo, ma sarà soltanto una gara spot dove cercheremo di divertirci e di continuare questa tradizione positiva. Seppure sia ormai una vettura datata la Clio gruppo A è sempre estremamente divertente e non ci servirà molto per essere competitivi, pur essendo tanti anni che non ci salgo sopra. Vedremo.”

A distanza di sette anni quindi il trevigiano tornerà a schierarsi ai nastri di partenza di uno degli eventi a lui più congeniali, affiancato per la prima volta da Alessio Angeli, sul sedile di destra, che sostituirà Ermanno Forato, rimandando al futuro l’esordio di quest’ultimo in un rally vero.

Inizialmente dovevo correre con l’amico Ermanno” – sottolinea Scopel – “ma, consapevoli dell’alto livello di difficoltà di questa gara, abbiamo deciso, di comune accordo, di rimandare il suo esordio, in un rally vero, a più avanti. Abbiamo corso già assieme a Rijeka, con la Skoda Fabia R5, ed abbiamo ottenuto un ottimo risultato. Avremo certamente occasione, in futuro.”

Il round di apertura della quarta zona di CRZ vedrà i contendenti darsi battaglia su sette prove speciali, tutte da disputare nella sola giornata di Domenica 23 Maggio, a partire dall’accoppiata formata da “Lentiai” (7,20 km) e “Cesio” (6,80 km), proseguendo con la ripetizione delle prime due e con l’inserimento della lunga “Melere” (13,69 km), concludendo quindi con quest’ultima che sarà anticipata dalla ripetizione del crono di apertura ovvero quello di “Lentiai”.

Grazie ai nostri partners, a MT Racing ed a Teknocar per la fiducia” – conclude Scopel – “e siamo certamente consapevoli che non potremo puntare a posizioni di alta classifica nella generale, si parla al via di una ventina di R5, di varie Super 1600 e di altrettante R2. Ci auguriamo di fare bene nella nostra classe e di puntare almeno ad uno dei gradini del podio.”