Il Team Bassano ha chiuso un grande 2021

In una pioggia di titoli, il riepilogo della stagione sportiva da poco terminata da parte della scuderia capitanata con successo da Mauro Valerio

Romano d’Ezzelino (VI), 4 gennaio 2022 – Ci è voluto tempo per compilare la lista dei titoli conquistati dai tesserati del Team Bassano nella stagione sportiva 2021, conclusa a metà dicembre con le ultime gare a calendario. Tanti successi sia nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche, sia nei Trofei di Zona, passando per il Campionato Terra fino alla regolarità.

S’inizia dalla massima Serie Tricolore con la vittoria nel 1° Raggruppamento conseguita da Nicola Salin e Paolo Protta con la Porsche 911 S, uguagliata da Adriano Beschin e Federico Migliorini, campioni del 3° su Porsche 911 SC; per entrambi, inoltre, anche la vittoria nelle classi U>1600 e 3/4/>2000 e per il pilota veneto anche il centro nella “Over 60”.

Proseguendo con le classi, Luigi Annoni e Giampaolo Mantovani bissano il titolo 2020 nelle 2/2/1600 con la Fiat 128 Sport, Massimo Giudicelli e Paola Ferrari con la Volkswagen Golf Gti nella 3/2/1600, Giacomo Questi e Giovanni Morina si aggiudicano la 3/2/2000 con l’Opel Ascona SR. Si passa poi al 4° Raggruppamento con Filippo Viola e Francesca Dalla Rizza che primeggiano in J1/A/1600 su Alfa Romeo 33 e nel periodo J2 si assiste ad un “filotto” targato Team Bassano grazie a Marco Galullo e Daniele Zecchini con la Peugeot 205 Rallye nella A/1300; Enrico Canetti con Cristian Pollini e l’Opel Corsa in A/1600; Marco Frainer e Marco – Comunello fanno loro la A/2000 con l’Opel Kadett GSI e “Lucky” con Fabrizia Pons la A/>2000 su Lancia Delta Integrale 16V. Nella classifica dei Gruppi vittoria per Matteo Luise – con Melissa Ferro e Fabrizio Handel – che ha corso con la Fiat Rimo 130 TC e Subaru Legacy. Ad impreziosire il tutto, è il sesto titolo Scuderie che va a sommarsi a quelli consecutivi dal 2012 al 2015 e a quello del 2020.

Nel Campionato Terra si è messo in luce Bruno Bentivogli, con Andrea Cecchi alle note sulla Ford Sierra Cosworth, primeggiando in N/2000 del 4/J2, titolo che però non sarà assegnato per il mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti in classe. Tra le scuderie, seconda posizione per il Team Bassano che va a podio anche nel Campionato Europeo FIA, classificandosi terzo.

Si passa, poi, ai Trofei di Zona che hanno portato altre soddisfazioni al team dall’ovale azzurro che nella 1^ ha festeggiato la vittoria assoluta e in 3° Raggruppamento grazie a Roberto Rimoldi e Roberto Consiglio su Porsche 911 SC Gruppo 4, mentre con una simile ma di Gruppo B, Ermanno Sordi ha fatto sua la classifica del 4°; il tutto, viene completato dal successo tra le scuderie.

Nella 2^ Zona, sono Alessandro Mazzucato e Massimo Boni a trionfare nell’assolut – e in classe 3/2/2000 – con l’Opel Ascona SR; Nicola Patuzzo e Alberto Martini portano la Toyota Celica al successo in 4° Raggruppamento e classe 4J2/A/>2000, mentre Lorenzo Scaffidi e Natascia Freschi svettano in 4J1/A/2000 con la Fiat Uno Turbo. Gianluigi Baghin vince la “Over60” e nelle scuderie, arriva l’ennesima vittoria.

Si passa, infine, in 4^ Zona per cogliere un altro allora ad opera di Marco Savioli e “Davis” vincitori del 2° Raggruppamento con la Porsche 911 RSR.

Un’ulteriore rassegna di titoli arriva anche da altre Serie riconosciute, a partire dal Trofeo A112 Abarth Yokohama che ha decretato la vittoria a Pietro Baldo e Davide Marcolini, ma anche della Michelin Historic Rally Cup dove spunta ancora il nome di Adriano Beschin. Premi in arrivo anche per i conduttori che si sono distinti nel Trofeo Rally AC Vicenza con due vittorie di Raggruppamento: nel 2° ad opera di Dino Tolfo con la Lancia Stratos e nel 3° per Gianluigi Baghin che fa sua anche la “Over 60”; per entrambi si va a sommare anche la classe, accompagnati da Lorenzo Scaffidi che vince la 4J1/A/2000 con la Fiat Uno Turbo e Lucia Zambiasi, seconda assoluta tra le navigatrici.

Nei singoli rallies, spicca il poker di vittorie ottenuto da Giovanni Costenaro all’Adria Rally Show, Bardolino Storico, Valpolicella e Città di Bassano. Di prestigio quella firmata da “Lucky” e Pons al Campagnolo, e successi sono arrivati anche Motors Rally Show di Pavia per mano di Ermanno Sordi e Belfiore, al Tirreno con Savioli e “Davis”, al Città di Torino con Rimoldi e Consiglio.

Un sigillo anche nelle cronoscalate grazie a Giampaolo Basso che ha vinto la Pedavena – Croce d’Aune con la Porsche 911 e un bel tris nella regolarità sport l’ha firmato Andrea Giacoppo vincitore al Campagnolo, al Vallate Aretine e a Salsomaggiore con la Lancia Fulvia HF condivisa con Lisa Oliviero e Nicola Randon, risultati che gli hanno permesso di aggiungere al suo ricco palmarès anche il Trofeo Tre Regioni Regolarità Sport e il secondo posto nella Coppa Regolarità Pro Energy.

In chiusura, il commento del Presidente Mauro Valerio: “È stata una stagione lunghissima e ricca d’impegni che ha gratificato il Team Bassano con tanti successi individuali e di squadra. Voglio ringraziare tutti i tesserati che hanno contribuito a portare in alto la scuderia e le aziende che con passione ci sostengono e permettono di puntare ogni anno a risultati di eccellenza nel mondo dell’automobilismo storico”.