Il tricolore Auto Storiche in Sicilia per la 6^ Salita Storica Monte Erice

La gara organizzata dall’Automobile Club Trapani accoglie sull’isola i protagonisti del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche per il 7° round della serie ACI Sport da venerdì 17 a domenica 19 settembre. Tanti i nomi di spicco che sfideranno la nutrita pattuglia siciliana, tra cui Caliceti, Riolo, Mannino, Guagliardo e Nocentini

Erice (TP), 22 luglio. La 6^ Salita Storica Monte Erice sarà il 7° e terzultimo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche che porterà i protagonisti della serie tricolore in Sicilia dal 17 al 19 settembre, dove i maggiori nomi del tricolore si sfideranno sui 5.730 metri dell’affascinante tracciato, con gli accreditati driver siciliani da sempre famosi per la passione verso le gare in salita.

Venerdì giornata di operazioni preliminari a Valderice da dove inizierà l’intenso fine settimana organizzato dall’Automobile Club Trapani che oltre alla validità della massima serie ACI Sport riservata alle vetture che hanno scritto la storia delle salite, avrà anche quella dell’ambito Campionato Siciliano. Domenica la competizione sarà arricchita dal live streaming e la diretta su ACI Sport TV (228 Sky).

Tanti i protagonisti annunciati tra i 91 iscritti al terzultimo round della sempre partecipata serie a cui si aggiungono i migliori nomi dell’isola.

In 4° Raggruppamento il bolognese Filippo Caliceti su Osella PA 9/90 BMW è già campione 2021, ma il desiderio di vincere ad Erice, unica gara che manca nel palmarés del portacolori Bologna Squadra Corse, lo ha spinto in Sicilia. Ma nella stessa categoria Totò Riolo ritrova l’Osella PA 9/90 BMW, dopo l’inizio di stagione tricolore che ha aperto all’esperto driver della CST Sport un forte credito con la sorte avversa. A caccia di novi punti e conferme ci sono il milanese Walter Marelli ed il piemontese Mario Massaglia, che durante la stagione hanno sempre offerto prove assolutamente concrete sulle Osella PA 9/90. Ma i riflettori saranno puntati anche sul poliedrico driver e preparatore palermitano Domenico (Mimmo) Guagliardo che questa volta proverà la BMW M3 nei colori Ro Racing. Particolarmente nutrito il 3° Raggruppamento dove l’alfiere Valdelsa Classica “Ghost” cerca l’allungo in classe 1300 delle biposto, come il trapanese Vincenzo punterà in casa definitivamente alla coppa di classe TC1150 sulla Fiat 127 e l’alfiere della “Piloti Senesi” Massimo Fronza a quella 700 delle Silhouette su Fiat 126. Per il calabrese Francesco Iantorno si presenta l’occasione per la rimonta sulla Volkswagen Golf GTI in classe T1600, anche se dovrà fronteggiare i tanti sicuri assalti al vertice tra cui quelli dell’esperto palermitano Giuseppe (Pippo) Savoca sulla Fiat Ritmo 75 o quello siracusano Salvo Mortellaro lo è sulla Volkswagen Golf GTI di casse T1600. Ma i riflettori saranno puntati sul messinese del Team Phoenix Salvatore Caristi, il forte pilota preparatore abitualmente protagonista di spicco della categoria, da dove arriveranno gli attacchi del catanese Giovambattista Motta sempre pungente su Fiat 128 Rally. Tra le super car in GTS sarà il palermitano Quintino Gianfilippo sulla Porsche a cercare il pieno di punti regionali. Nel 2° Raggruppamento svetta la presenza del modenese neo Campione in carica Idelbrando Motti su Porsche 911, che ha onorato anche la tappa siciliana del tricolore. Il nome di riferimento in Sicilia è certamente quello del palermitano Natale Mannino a cui è mancata fino in fondo la sfida al titolo per via di un infortunio durante la stagione, ma sempre al massimo delle potenzialità sulla Porsche 911 Carrera, vettura con cui si schiera anche l’altro esperto concittadino Sandro Filippone, mentre sulla versione 911 RS ci sarà Carmelo Bruno e il catanese Nicola Scaccianoce sulla RT. In classe TC 1300 immancabile l’inossidabile nisseno Michele Guarino su Lancia Fulvia come il catanese Vincenzo Barone sulla inseparabile Fiat 128 con i colori della Scuderia Etna. Tra i piloti di casa Alberto Santoro torna sull’Alfa Romeo 1750 GT AM, mentre MIchele Marino sulla GTV del Biscione. Anche il 1° Raggruppamento vanta la presenza del neo Campione, il pluri titolato fiorentino Tiberio Nocentini, alfiere Team Italia che sulla ammirata Chevron B19 Cosworth torna su un tracciato a lui gradito, come il ternano Angelo De Angelis, il campione 2019, farà sull’altra esclusiva Nerus Silhouette. Altre auto di grande fascino e dalle prestazioni apprezzate sono anche la BMW 2002 del portacolori ASPAS Andrea Ferrarella, la Lancia Fulvia dell’appassionato Gregorio Tosto e l’Alfa Giulietta S2T di Salvatore Spinelli e la Lancia Fulvia Sport Zagato di Oiram.

Tutto pronto per vivere un fine settimana su un tracciato spettacolare incastonato in panorami assolutamente tra i più suggestivi.

Classifiche CIVSA dopo 6 gare: 1° Raggruppamento: 1 Nocentini p 50; 2 De Angelis 35; 3 Canzian e Rinolfi 29; 2° Raggruppamento: 1 Motti 54; 2 Palmieri 34; 3 Mannino 30; 3° Raggruppamento: Gallusi 51; Peroni G. 49; 3 Spinelli 28. 4° Raggruppamento: 1 Caliceti 64; 2 Massaglia 35; 3 Lottini 27. 5° Raggruppamento: 1 Peroni S. 38; 2 Visconti 27; 3 Rossi 24.

Calendario Campionato Italiano Velocità salita Autostoriche: 14-16/5, 14^ Scarperia – Giogo (FI); 21-23/5, 13° Trofeo Storico Scarfiotti Storico Sarnano – Sassotetto (MC); 4-6/6, 24 Lago Montefiascone (VT); 18-20/6, 33^ Bologna Raticosa (BO); 9-11/7, 39^ Cesana – Sestriere (TO); 23-25/7, 55^ Coppa della Consuma (FI); 17-19/9, 6^ Salita Storica Monte Erice (TP); 24-26/9 42^ Coppa Chianti Classico Uberto Bonucci (SI); 8-10/10, 4^ Coppa Faro (PU).