Ivan Paire torna al Trofeo delle Merende con la nuovissima Škoda Fabia EVO, contribuendo a promuovere “Io vinco nella ricerca”

Nuova avventura per il pilota pinerolese che disputa la gara della Valle Belbo con l’ultima arma della Casa boema curata da By Bianchi, per i colori di Winners Rally Team. Al suo fianco ci sarà l’esperto navigatore siciliano Marco Pollicino e per la prima volta, nella sua seconda vita rallistica, Paire affronterà una gara già conosciuta. E, soprattutto, sarà testimonial dell’evento benefico ‘Io vinco nella ricerca’ i cui adesivi occuperanno gran parte delle fiancate della Skoda

PINEROLO (TO), 18 ottobre – Appena ho visto questa Škoda Fabia EVO R5 e me ne sono immediatamente innamorato”. Ivan Paire non ha saputo dire di no alla sirena cantata dalla nuova berlinetta boema, nuova di pacca, appena entrata nell’officina di by Bianchi a Moncalieri e si è affrettato a trovare una gara in cui affrontare le prove speciali con la vettura di Mladà Boleslav.

In realtà avevo intenzione di disputare una gara prima della fine dell’anno e nel prossimo fine settimana si avrà la congiunzione di tre situazioni favorevoli cui tengo molto. La prima, appunto, è la voglia di disputare ancora una gara prima della fine dell’anno, possibilmente su prove speciali già percorse  dopo il mio ritorno in gara per non partire da zero ogni volta. La seconda è stato incontrare la versione EVO della Fabia R5 che mi ha immediatamente colpito. La terza, sicuramente non ultima in ordine di importanza, è che per la prossima gara la vettura avrà una livrea nella quale i miei sponsor istituzionali si faranno piccoli piccoli, per lasciare spazio allo slogan di ‘Io vinco nella ricerca’ iniziativa benefica per la raccolta fondi da destinare alla ricerca. Un’iniziativa che ha sempre suscitato il mio interesse e che condivido a fondo, che al Merende vivrà un momento importante”.

Ivan Paire, quindi, salirà per la prima volta sulla Škoda Fabia Evo R5 by Bianchi, ma tutto il resto non sarà del tutto nuovo per il portacolori di Winners Rally Team. A cominciare dal suo navigatore, il siciliano Marco Pollicino, con il quale ha disputato altre tre gare nel corso della stagione, ultima delle quali al Città di Torino, gara nella quale i due portacolori della scuderia torinese hanno conquistato l’ottavo posto assoluto, nonostante  Paire fosse alla prima esperienza in Classe R5. Per proseguire con la gara della Valle Belbo, che il pinerolese ha già disputato la scorsa stagione, chiudendo 29° assoluto e primo di Classe R3T.

Le prove speciali del terzo Trofeo delle Merende sono esattamente le stesse dello scorso anno. Quindi, per la prima volta da quando ho ripreso a correre lo scorso anno, mi trovo ad affrontare strade che ho già percorso in gara nella mia seconda vita rallistica. L’altra novità di questa gara è rappresentata dalle gomme, che saranno Pirelli, ma sono certo troveremo il feeling rapidamente. Anche se l’ultima volta che ho usato i pneumatici milanesi era il 2007. Rallisticamente parlando un’altra epoca” afferma sorridendo il portacolori di Winners Rally Team.

Il terzo Trofeo delle Merende ha iniziato la fase dinamica della gara domenica scorsa, 17 ottobre, con la distribuzione dei Road Book e la ricognizione delle prove speciali con vetture di serie. Distribuzione Road Book e ricognizioni che proseguiranno anche venerdì 22 ottobre. Sabato 23 ottobre inizia la fase ufficiale della gara, con le verifiche tecniche fra le ore 8.30 e le 14.00, e lo Shake Down delle vetture da corsa su un tratto di 2,65 km in località Santa Libera nel comune di Santo Stefano Belbo. Domenica 24 settembre i concorrenti saranno chiamati a confrontarsi con i cronometri, a partire dalle ore 8.00 quando usciranno dal parco assistenza per andare ad affrontare il triplo passaggio sulle due prove speciali Consorzio Asti DOCG (9,30 km in località San Grato) e Santero 958 (8,48 km in località Robini) inframmezzate da due riordini a parchi assistenza nella zona industriale di Santo Stefano Belbo. L’arrivo della gara è previsto in Piazza Umberto I di Santo Stefano Belbo alle ore 16,35 dopo che i concorrenti avranno percorso 217,44 km di cui 53,34 di prove speciali.