LA PRIMA DI Stefano STRABELLO SULLA PEUGEOT 208 RALLY 4

In attesa del semaforo verde per la Coppa Rally ACI Sport, in terza zona, il pilota di Legnago sarà al via del Rally del Bardolino, per prendere le misure alla nuova vettura. Foto GRR Skin

Legnago (VR), 10 Marzo 2021 – Iniziano ad accendersi i motori dei vari campionati nazionali ed anche per Stefano Strabello giunge il momento di svelare quale sarà il programma 2021.

Il pilota di Legnago, archiviato un 2020 transitorio vissuto su partecipazioni spot, tornerà ad essere impegnato, in pianta stabile, con un calendario che lo vedrà al via della Coppa Rally ACI Sport, in terza zona, alla guida della nuova Peugeot 208 Rally 4 targata Baldon Rally.

Sei gli eventi previsti per il portacolori di Destra 4 Squadra Corse, a partire dal Benacus Rally a metà Aprile e proseguendo con il Rally della Valpolicella ad inizio Maggio, i due blasonati appuntamenti con il Rally della Marca a metà Luglio e con il Rally San Martino di Castrozza sul finale di Settembre, chiudendo poi con il casalingo Rally Due Valli e con la finale unica nazionale che, per quest’annata, si disputerà al Città di Modena, entrambi ad Ottobre.

Quest’anno saremo al via con un programma completo nella Coppa Rally ACI Sport” – racconta Strabello – “ed avremo l’opportunità di affrontare questo impegno con una vettura di ultima generazione, la Peugeot 208 Rally 4, e con uno dei team che per primi la ha portata in Italia, Baldon Rally, incamerando esperienza fondamentale sulla gestione della vettura. Grazie al sostegno dei nostri partners ed a quello della scuderia Destra 4 Squadra Corse abbiamo una gran bella occasione quest’anno e speriamo di poter gratificare tutti i loro investimenti su noi.”

Al fine di preparare al meglio la stagione Strabello sarà della partita, il prossimo fine settimana, al Rally del Bardolino, gara test per affinare l’affiatamento con la trazione anteriore della casa d’oltralpe ma anche per iniziare a lavorare con il neo compagno di abitacolo, Ivan Gasparotto.

Abbiamo deciso di scendere al Bardolino” – sottolinea Strabello – “perchè mi piace molto questa location, le prove speciali sono molto belle così come tutto il contesto del Garda. Sarà l’occasione giusta per iniziare a prendere mano con la nuova vettura e con Ivan Gasparotto che, almeno in parte del programma stagionale, sarà al mio fianco, sul sedile di destra.”

Unico partente in classe R2C, con vittoria matematicamente acquisita a tavolino, l’obiettivo del pilota scaligero sarà quello di lavorare sul setup della vettura, sfruttando la cinquantina di chilometri cronometrati a disposizione, spalmati su tre speciali da affrontare Sabato 13 Marzo.

Le prove di “Graziani” (8,83 km) e “RCB” (2,80 km) saranno percorse per tre passaggi, con la prima che verrà accorciata, di oltre due chilometri e mezzo, sull’ultima tornata.

Due soltanto le ripetizioni previste per la più lunga, “Biaza” (9,57 km).

Non abbiamo mai corso al Bardolino” – conclude Strabello – “ma, in linea di massima, le prove sono molto simili a quelle del Benacus. Possiamo dire che, più o meno, conosciamo quello che ci troveremo davanti. Speriamo solo che, dal prossimo evento, arrivino un po’ di avversari.”