La Scuderia Due Torri va a segno al Rally Campagnolo

Nella seconda uscita stagionale la scuderia veneziana brinda per i buoni risultati dei tre equipaggi in gara che collezionano un primo, un secondo ed un terzo nelle rispettive classi e i primi punti per il Trofeo ACI Vicenza. VideoFoto Max

Oriago di Mira (VE), 1 giugno 2021 – Erano tre gli equipaggi della Scuderia Due Torri al via del Rally Campagnolo al termine del quale, tutti hanno avuto la soddisfazione di salire  sui diversi gradini del podio delle rispettive categorie.

Nella prima uscita ufficiale nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche, il team veneziano si è messo in bella evidenza al cospetto di un parterre di assoluto livello, come confermano i 147 equipaggi in gara nel rally storico che ha battuto tutti i record di partecipazione.

Dalle classifiche finali di classe spicca il primo posto conquistato con una prestazione perfetta da parte di Alessandro Ferrari e Piero Comellato su Lancia Fulvia HF Gruppo 4, alla guida della quale ingaggiano una bella sfida con due equipaggi coi quali hanno in passato duellato in diversi rally: con cinque successi parziali su sei prove, al traguardo di Isola Vicentina arriva una convincente vittoria di classe 4-1600 che porta in scuderia la prima coppa col numero 1 sulla targhetta.

Si passa poi alla classe A-1600 del 4° Raggruppamento nella quale era di scena l’Hond Civic V-Tec di Andrea Marangon e Massimo Darisi, consapevoli di dover dare il massimo soprattutto contro un paio di avversari davvero ostici. La loro gara parte nel migliore dei modi firmando lo scratch nelle prime due prove e chiudendo il primo giro al comando; nel secondo, complice qualche piccola sbavatura ma anche per il cambio di passo dell’equipaggio che giocava in casa, il duo della performante giapponese passa in seconda posizione, che sarà anche quella finale; un risultato comunque brillante grazie anche al rendimento della vettura, a conferma dell’ottimo lavoro svolto sul mezzo durante la stagione invernale.

La terza coppa è merito della prestazione di Daniele Danieli e Cristina Merco con la Fiat Ritmo 130 TC che portano sul terzo gradino della classe A-2000; non è stata una gara facile la loro, condizionata da problemi all’impianto frenante ai quali si è anche sommata la rottura del motorino d’avviamento, problema prontamente risolto dall’efficace squadra d’assistenza e alla fine il risultato ne gratifica la prestazione. A loro, il merito di non aver mollato e averci creduto fino alla fine.

Il Rally Campagnolo, oltre alla validità per il Campionato Italiano, aveva anche quella per il Trofeo ACI Vicenza, obiettivo principale dei tre equipaggi della Scuderia Due Torri che ora conteggiano i primi punti nell’interessante campionato che organizzato dall’Ente vicentino.

Oltre ai tre equipaggi elencati, era in gara anche Thomas Ceron che ha navigato Bruno Vicino, già più volte campione del Mondo di ciclismo su pista: il loro Rally Campagnolo si è concluso con una soddisfacente terza posizione di classe conseguita con una Renault Alpine A110 Gruppo 4.