Lamborghini: i primati di oggi che ancora non sapevi

Dalle vittorie motorsport ai primi test automotive nello spazio

Sant’Agata Bolognese, 27 agosto 2021 – Sono molti i record e i primati recenti che continuano a confermare Automobili Lamborghini un esempio di eccellenza e di innovazione nel mondo automotive.  Eccone 7 che forse ancora non conosci:

  1. Lamborghini è l’unico costruttore ad aver vinto per tre volte consecutive la 24 Ore di Daytona in classe GTD

Da anni le vetture Lamborghini corrono con successo nei più prestigiosi campionati internazionali riservati a vetture GT3. Primato di Automobili Lamborghini come costruttore è quello di aver vinto nel 2018, 2019 e 2020 la 24 Ore di Daytona. La Casa di Sant’Agata Bolognese è stata l’unica casa automobilistica, a livello mondiale, ad aver vinto per tre anni consecutivi la prestigiosa gara di endurance americana. Infine Lamborghini è l’unico costruttore ad aver vinto per due volte consecutive, nel 2018 e nel 2019, sia la 24h di Daytona che la 12h di Sebring, gare che insieme formano la leggendaria “36 Ore della Florida”.

  2. Speed Record di Urus sul ghiaccio del lago Baikal in Russia durante i “Days of Speed”

A marzo 2021, con una velocità massima di 298 km/h e una velocità media con partenza da fermo di 114 km/h sui 1000 metri, il Super SUV Lamborghini ha raggiunto il record di velocità sul ghiaccio del lago Baikal in Russia durante i “Days of Speed”, record riconosciuto ufficialmente dalla RAF, la Federazione Russa dell’Automobile riconosciuta dalla FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile). La Lamborghini Urus, guidata da Andrey Leontyev, detentore di 18 record, ha dato prova di prestazioni straordinarie e di una manovrabilità eccezionale nonostante la trazione ridotta a causa del ghiaccio e delle forti raffiche di vento.

  3. Urus, il primo Suv con i cerchi fino a 23’’

Dalla sua presentazione il Super SUV Lamborghini URUS ha creato un nuovo segmento nelle auto di lusso e stabilito un punto di riferimento in termini di potenza, prestazioni, dinamica di guida, design, lusso e fruibilità quotidiana. Aspetto degno di primato sono le ruote, disponibili da 21” a 23”, misura massima che prima nessun altro veicolo dello stesso segmento aveva mai offerto.

  4. Record di trasporto organi in auto: 489 km in poco più di 2 ore per trasportare un organo a 233 km/h

A dicembre 2020, la Huracán Polizia è stata utilizzata per il trasporto urgente di un rene, destinato al trapianto. Nel caso specifico, il rene è stato prelevato e trasportato da Padova al Policlinico Gemelli di Roma. Il tragitto, lungo 489 chilometri, è stato coperto dagli uomini in divisa in poco più di due ore, alla velocità media di 233 km/h. Un risultato incredibile se si considera che in situazioni di guida normale ci vorrebbero circa 5 ore per completare un viaggio di questo tipo. Si tratta di una performance straordinaria, che assume un valore davvero importante in relazione alla nobiltà della missione compiuta. La Huracán “Polizia”, in dotazione alla Polizia Stradale dal 2017, è utilizzata per lo svolgimento di servizi di polizia stradale, soccorso e trasporto sanitario. L’auto è in colori d’istituto (Azzurro Medio Polizia), con le parti in bianco e le scritte adattate al design dinamico della supersportiva. La livrea è completata da una banda tricolore, che corre lungo entrambe le fiancate della vettura. Il compito fondamentale della Huracán Polizia è l’assistenza sanitaria. A questo scopo, il bagagliaio anteriore della vettura ospita una speciale attrezzatura frigobox per il trasporto urgente di organi per trapianti. Per il soccorso d’emergenza delle persone l’equipaggiamento comprende, inoltre, un defibrillatore.

 5. Automobili Lamborghini, prima casa automobilistica a introdurre un sistema completo di controllo integrato con Amazon Alexa

Dall’inizio del 2021, Automobili Lamborghini è la prima casa automobilistica a integrare Amazon Alexa per il completo controllo dell’auto. Amazon Alexa Integration affianca Apple Carplay®, Android Auto® e Web Radio sui modelli Huracán MY21 equipaggiati con l’opzione ‘’Smartphone Interface e Connected Services’’. Nella Huracán EVO i conducenti possono regolare funzioni come il clima, l’ambient light e il riscaldamento dei sedili, nonché controllare la navigazione, le telefonate e l’intrattenimento con il solo e semplice comando vocale “Alexa”, rimanendo quindi concentrati sulla strada. Alexa è anche integrata nel sistema LDVI (Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata) nella Huracán EVO a trazione integrale. Un semplice comando vocale accede in tempo reale al feedback sulle dinamiche di guida della vettura tramite la schermata LIS, come la distribuzione della coppia, il Lamborghini Dynamic Steering (LDS) e il controllo della trazione. La funzione Alexa consente inoltre di connettersi con altri dispositivi supportati da Alexa.

  6. Lamborghini, prima azienda automotive CO2 neutrale certificata da DNV dal 2015

Lamborghini persegue una specifica strategia di sostenibilità ambientale, un programma denominato “Direzione Cor Tauri”, che prende le mosse da una visione olistica della strategia di sostenibilità dell’Azienda. Si tratta di un approccio a 360° che dal prodotto abbraccia il sito di Sant’Agata Bolognese, dalle linee di produzione agli uffici. È un’area di 160.000 mq che dal 2015 si fregia della certificazione CO2 neutrale, mantenuta anche in seguito al raddoppio del sito produttivo degli ultimi anni.

  7. Automobili Lamborghini, prima casa automobilistica al mondo ad avviare ricerche sui materiali in carbonio nello spazio

Automobili Lamborghini è la prima casa automobilistica al mondo ad aver avviato ricerche su materiali in carbonio a bordo della Stazione Spaziale Internazionale ISS. Il 2 novembre 2019 avviene il lancio del vettore Northrop Grumman Antares dalla Wallops Flight Facility in Virginia, con la missione di portare a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) un set di campioni di materiale composito realizzati da Automobili Lamborghini. Il lancio si inserisce nel quadro di una campagna di test sponsorizzata dall’ISS U.S. National Laboratory e sovraintesa dal Houston Methodist Research Institute. Questi test sono stati mirati ad analizzare la risposta di cinque differenti materiali compositi prodotti da Lamborghini alle sollecitazioni estreme indotte dall’ambiente spaziale, in vista di future applicazioni su modelli della Casa di Sant’Agata Bolognese e in ambito medico.