Le stelle della scuderia RO racing pronte a brillare, questo fine settimana, in Trentino e in Sicilia

Nuovo impegno nel CIWrc, che fa tappa in Trentino, per i colori della scuderia RO racing. Giuseppe Testa ed Emanuele Inglesi pronti a gettarsi nella mischia al Rally di San Martino di Castrozza. Ben dieci i piloti iscritti, in Sicilia, alla Monte Erice, valevole per il Campionato italiano velocità della montagna per le auto moderne e storiche.

Prosegue l’esperienza di Giuseppe Testa ed Emanuele Inglesi nel Campionato italiano Wrc, serie cadetta del rallysmo nazionale. I due alfieri della scuderia RO racing, questo fine settimana, saranno impegnati al Rally internazionale di San Martino di Castrozza. I due rappresentanti del sodalizio di Cianciana saranno al via della gara trentina, a bordo della loro abituale Skoda Fabia R5 evo 2 seguita dalla Delta Rally del patron Riccardo Cappato, per inseguire la vetta della classifica riservata alle R5 e il Trofeo Michelin.

“Speriamo di fare bene – ha detto Giuseppe Testa – sappiamo che la gara trentina può rappresentare la svolta decisiva per il campionato, dobbiamo rimanere concentrati e credere nel risultato fino alla fine”.

In Sicilia alla Monte Erice, classica siciliana della velocità in salita, valida per il CIVM, Campionato italiano velocità della montagna e per il CIVSAS, Campionato italiano velocità in salita auto storiche, ci saranno dieci piloti in rappresentanza della scuderia. Tra le moderne Saverio Miglionico, a bordo della sua Osella PA 20 evo, continuerà la sua prima stagione di apprendistato con la massima serie nazionale delle salite. In classe A2000, Riccardo Arceri, grande conoscitore delle insidie del tracciato ericino, sarà della partita con una Reanault New Clio. Con due Peugeot 106, rispettivamente nelle classi N1400 ed N1600, ci saranno Fabrizio Ferrauto e Dario Salpietro. Con due Fiat 500 proveranno a dire la loro tra le bicilindriche Carmelo Cappello e Samuele Taormina. Tra le storiche con due Porsche 911 Carrera RS, regine del Secondo Raggruppamento, ci saranno Natale Mannino e Sandro Filippone, grandi interpreti dei tornanti della gara trapanese. In classe TC 1150 del Terzo Raggruppamento, il padrone di casa, Vincenzo Serse, sarà pronto a brindare, con la sua Fiat 127, al suo nuovo titolo italiano di categoria.