L’incertezza e la difficoltà del Rallye Sanremo non piegano la prestazione delle vetture N5

13.04.2021 – Una bella gara che ha visto al termine la soddisfazione di tutti gli equipaggi N5. Così si potrebbe riassumere il 68° Rallye Sanremo disputato nel weekend appena trascorso, un rally che ha rispettato la sua tradizione grazie ad una sfida tecnica, imprevedibile, segnata dal meteo e sulle stupende prove che hanno segnato la popolarità internazionale del rallysmo italiano.


A festeggiare in modo particolare sono stati Gianluca Angeli e Pietro Brugiati con la Citroën DS3 N5 preparata dalla Power Brothers, che hanno conquistato la vittoria di classe allungando il palmares della vettura che ora rasenta le venti gare disputate e concluse senza il benché minimo problema tecnico. L’incedere di Angeli è stato positivo, ha saputo interpretare bene le difficili condizioni soprattutto nel secondo giro sulle prove speciali ed al termine ha espresso grande soddisfazione non solo per il risultato, che gli consente di incamerare punti pesanti per la stagione 2021 che lo vede ora saldamente in testa al Trofeo OPEN N5, ma anche e soprattutto per il grande divertimento in una gara storica come quella rivierasca.

Tanta voglia di riprovarci per Francesco Garosci e Martina Decadenti che proprio in apertura si sono dovuti ritirare per non aggravare la situazione generatasi per una piccola anomalia tecnica sulla bellissima Peugeot 308 preparata dalla spagnola Mavisa. Il loro entusiasmo per le vetture N5 avrà tuttavia occasione di esprimersi al meglio alla prossima occasione, terra o asfalto che sia.

Gara da incorniciare anche quella di Ezio Soppa e Mauro Marchiori sulla Ford Fiesta passata da poco nelle mani del team Bianchi che ha girato come un orologio svizzero e ha consentito al forte gentleman driver veneto di togliersi più di una soddisfazione nel 22° Rally delle Palme, la gara valida per la Coppa Rally di Zona corsasi contestualmente al RAllye Sanremo valido per il Campionato Italiano Rally. Al netto di un parco partenti molto nutrito anche nella gara CRZ e con tante vetture R5, la prestazione di Soppa è stata senza dubbio interessante con alcuni tempi che gli hanno permesso di restare costantemente tra i venti più veloci.

“Come diceva il motto Sanremo è Sanremo – ha commentato Dedo de Dominicis – e così è stato anche questa volta. Gli equipaggi in gara con vetture N5 si sono divertiti, specie in queste condizioni umide, viscide e non facili da interpretare si sono concessi qualche traverso, hanno sicuramente potuto beneficiare in più di un’occasione delle quattro ruote motrici e alla fine hanno ottenuto anche dei buoni tempi. Rientriamo dalla Liguria soddisfatti e pronti per la prossima sfida della stagione”.

Classifica Trofeo OPEN N5
1. Angeli pt.120; 2. Broccoli e Samsonas pt. 40; 3. Camporese pt. 30; 4. Rigo pt. 30; 5. Trolese pt. 10