Lovisetto e Menegatti brillano al Bellunese

Il pilota di Bastia di Rovolon, con Cracco, sale sul terzo gradino del podio assoluto mentre quello di Zanè, con Gasparotto, fa altrettanto in classe S1600. FotoSport

Bassano del Grappa (VI), 25 Maggio 2021 – Jteam protagonista di spessore nella roulette del Rally Bellunese, prima prova della Coppa Rally ACI Sport di zona quattro, nel recente weekend.

Riflettori accesi per Adriano Lovisetto che, in coppia con Christian Cracco, ha condotto la Skoda Fabia R5, targata P.A. Racing, sino al terzo posto assoluto, di gruppo R e di classe R5.

Che mezzo strepitoso ci ha fornito P.A. Racing” – racconta Lovisetto – “ma soprattutto grazie ad Alessandro Perico, un grande maestro che ci ha messo in condizione di correre molto bene. Sul bagnato non ho mai avuto una vettura così performante. Le regolazioni indicate da Alessandro sono state fenomenali. Vorrei tornare a correre subito, sul bagnato. Siamo felicissimi e fiduciosi per le prossime gare. Grazie ai partners, a Jteam ed a Monselice Corse.”

Non del tutto a proprio agio sul veloce Vittorio Ceccato, affiancato da Rudy Tessaro su una Peugeot 208 R5 curata da MM Motorsport, è comunque soddisfatto del quattordicesimo in classe R5 e ventunesimo assoluto, in un ritorno al Triveneto reso travagliato dal meteo.

Il Bellunese si presentava difficile per il tanto veloce presente” – racconta Ceccato – “mentre io sono più da misto guidato. Sulle prime prove siamo stati vicino ai normali, attorno ai primi quindici assoluti, ma sulla quinta prova, a causa di un lungo, abbiamo perso quasi un minuto. Grazie a MM Motorsport, a Jteam ed a Jack per il supporto. Grazie a Rudy, sempre perfetto.”

È durato soltanto una speciale il rientro di Davide Emanuele Cortese, a dettar le note a Mike Pizzato su una Skoda Fabia R5 di MS Munaretto, subito fuori per una toccata al posteriore.

Diciottesimo assoluto, primo in solitaria in classe S2000, Giovanni Toffano ha sfruttato le incerte condizioni meteo per maturare esperienza sulla Peugeot 207 Super 2000, messa a disposizione da MS Munaretto e condivisa con Matteo Gambasin, in chiave CRZ zona quattro.

Il rally è questo” – racconta Toffano – “quando ogni giro non è mai quello di prima. Siamo molto soddisfatti perchè abbiamo imparato molto qui. Che mezzo la 207 Super 2000, ragazzi.”

Dulcis in fundo ottimo terzo di S1600, di gruppo A e sedicesimo assoluto, con un pizzico di amarezza per l’epilogo dell’ultima speciale, per il due volte tricolore CIWRC, 2018 e 2017, Paolo Menegatti, in gara con Ivan Gasparotto sulla Renault Clio Super 1600 di MS Munaretto.

Dalla seconda siamo andati in crescita” – racconta Menegatti – “ed il cronometro ci ha dato ragione. Peccato per l’ultima prova. Un nostro errore di sistemazione del setup ci ha fatto sfuggire una seconda posizione che è sempre stata nostra, dal primo metro di gara. È stato bello tornare sulla Super 1600 ma, dal prossimo Benacus, andremo di nuovo sulla Fabia R5.”