Luca Rossetti e la Promo Sport Racing vogliono sferrare la zampata anche al Casentino

Torna il Trofeo ClioR3T Produzione in occasione del Rally Internazionale del Casentino. Rossetti e Chiarcossi, con i colori della promo Sport Racing sono a caccia di un altro successo utile per staccare gli avversari

Luca Rossetti, Matteo Chiarcossi (Renault Clio R3 #19, Promo Sport Racing)

Luca Rossetti, Matteo Chiarcossi (Renault Clio R3 #19, Promo Sport Racing)

SONDRIO – Il Rally Internazionale del Casentino che si svolgerà il prossimo fine settimana, metterà sul piatto anche uno dei Trofei più sentiti ossia il monomarca Renault Clio R3T Produzione. Dopo i primi appuntamenti targati CIR si passa dunque all’IRC Cup Pirelli dove i principali contendenti si sfideranno nello splendido scenario della provincia di Arezzo. Luca Rossetti e Matteo Chiarcossi torneranno dunque insieme sulla Renault Clio della DP Autosport griffata Promo Sport Racing con l’ovvio intento di ripetere le sensazionali prestazioni dello scorso Targa Florio. Dopo la falsa partenza del Ciocco, infatti, il pilota d’origine friulana ed il suo navigatore hanno inanellato delle prestazioni altisonanti vincendo sia a Sanremo che in Sicilia e arrivando a ridosso del leader Ferrarotti avvantaggiandosi del fattore scarto.

Luca Rossetti, Matteo Chiarcossi (Renault Clio R3 #19, Promo Sport Racing)

Luca Rossetti, Matteo Chiarcossi (Renault Clio R3 #19, Promo Sport Racing)

Rossetti attualmente vanta infatti 154,4 punti senza contare alcuno scarto mentre Ferrarotti, che di punti ne ha 157,2, deve ancora eliminare un risultato, fatto questo, che avvantaggerebbe il Rox. Rossetti, che oltre alle gare di Trofeo ha anche disputato il Rally Coppa Valtellina finendo terzo assoluto, ha acquisito un buon feeling con la vettura francese ed ora conta di sfruttare questo affiatamento col mezzo per sopravanzare Ferrarotti.

Nel week-end lasciato alle spalle intanto, il sodalizio di Sondrio ha visto al via del Rally Circuito di Cremona due suoi scudieri; il valtellinese Antonio Tognolini è stato costretto al ritiro navigando Stefano Fanti su Citroën DS3 R5 a causa di una toccata alla parte posteriore. Meglio è andata a Giordano Formolli che su Peugeot 205 ha proseguito insieme a Debora Duico, il suo rapido reinserimento nel mondo delle corse dopo oltre vent’anni di assenza; solo un guasto tecnico ha rallentato la corsa del veterano lombardo che però, al termine della gara, si è dichiarato comunque soddisfatto.